Nord CiociariaToday

Alatri - La sicurezza della cittadinanza l’imperativo di Paolo Paluzzi, nuovo candidato della Lista “Iannarilli Sindaco”

“Dobbiamo essere consapevoli delle nostre risorse e lavorare insieme per un territorio che reclama sicurezza prima di tutto. Alla difesa della comunità intera, con idee nuove e azioni costruttive, dedicherò tutta l’attenzione derivata dalla mia...

Il Comandante Paolo Paluzzi

“Dobbiamo essere consapevoli delle nostre risorse e lavorare insieme per un territorio che reclama sicurezza prima di tutto. Alla difesa della comunità intera, con idee nuove e azioni costruttive, dedicherò

tutta l’attenzione derivata dalla mia esperienza maturata sul campo, con l’auspicio di poter portare avanti, anche da Amministratore, progetti che fanno leva sulla rettitudine, sullo spirito di servizio e

sulla disponibilità verso la cittadinanza intera”.

Così, Paolo Paluzzi, già Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Alatri dal 1993 a novembre del 2013, annuncia l’adesione alla Lista “Iannarilli Sindaco”, in occasione delle prossime Elezioni Amministrative. Paluzzi, che dal 1997 può fregiarsi del titolo di Cavaliere della Repubblica Italiana grazie a numerosi encomi solenni e all’impegno in prima linea nella lotta contro il crimine nei reparti operativi speciali, anche a livello nazionale, ha spiegato quindi le motivazioni che lo hanno

indotto a fare questa scelta.

“Chiedo, e farò in modo in prima persona, che le cose cambino – spiega Paluzzi - perché la vigilanza e la tutela dei cittadini sia estesa a chiunque, senza discriminazione alcuna, ed ho intenzione di impegnarmi

anzi, con un occhio particolarmente accorto al sociale e soprattutto alle situazioni più dolenti e meno fortunate. Ho deciso di spendermi in prima persona parlando non il politichese, ma la lingua della

gente, dando dunque voce alla voce dei miei stessi concittadini, che hanno avuto modo di conoscermi negli anni, e di apprezzare l’impegno e l’onestà che mi contraddistinguono.

Sarà un viaggio avventuroso, a volte tortuoso, ma certamente affascinante accanto al nostro candidato

Sindaco Antonello Iannarilli. Perché proprio lui? Perché ho avuto modo di riconoscere in Antonello una persona che attraverso la propria umiltà, passione, coraggio e conoscenza dei meccanismi

amministrativi, grazie anche alla trasparenza che sempre ha caratterizzato i suoi incarichi ricoperti a tutti i livelli, ha voglia come me, come noi, di mettersi in gioco senza timore, facendosi giudicare per quanto fatto. Ci accumunano tante cose, una su tutte il desiderio fortissimo di cambiare le carte in tavola per il bene della

comunità, ed è in questa direzione che ci muoveremo, mettendocela tutta e confermando il nostro essere sempre al servizio di tutti, nessuno escluso".

Potrebbe interessarti

  • Una cerimonia a Cortina per ricordare Fabrizio Spaziani, il medico ciociaro precipitato con l'elicottero (foto e video)

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

  • Spazio, c'è la firma della brillante astronoma frusinate Sara Turriziani sul telescopio Mini-EUSO

I più letti della settimana

  • Atina, fa un incidente con l'auto delle Poste e si scopre che a bordo c'è anche la madre, denunciata

  • Cassino, rapina a mano armata in pieno centro

  • Incidente con il trattore, muore Angelo Patrizi. Oggi i funerali

  • Paliano, morte di Mario Martini, automobilista serronese indagato per omicidio stradale

  • San Cesareo, presunto caso di malasanità dietro la morte dell'ex sindaco Panzironi. Disposti i funerali

  • Sora, don Piacentini accolto davanti alla chiesa con lo striscione "Siamo tutti sulla stessa barca"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento