Nord CiociariaToday

Anagni, arresto per droga in casa e controllo dei comuni di Ferentino, Paliano e Piglio. Sora, scoperti gli incendiari del ripetitore I.T.R.

Mattinata odierna,  5 Settembre,  in Anagni, i militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Frosinone, in collaborazione con quelli del NORM della Compagnia di Anagni,

Mattinata odierna, 5 Settembre, in Anagni, i militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Frosinone, in collaborazione con quelli del NORM della Compagnia di Anagni, nel corso di predisposto servizio antidroga, traevano in arresto per il reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” B.E., 29enne cittadino albanese domiciliato in Anagni.

I militari operanti, a seguito di perquisizione domiciliare eseguita presso l’abitazione del predetto, rinvenivano celata in un contenitore di vetro circa 60,00 grammi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” già suddivisa in dosi, nonché nr.5 confezioni di cellophan contenenti circa 292,00 grammi di sostanza da taglio (mannitolo), un bilancino di precisione e la somma contante di euro 8.120,00, probabile provento dell’attività illecita, il tutto sottoposto a sequestro.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Frosinone.

Invece, nella decorsa notte i militari della Compagnia di Anagni eseguivano uno specifico servizio di controllo del territorio finalizzato a prevenire e contrastare i furti nelle abitazioni, a scongiurare il consumo di alcool e sostanze stupefacenti soprattutto da parte dei giovani.

Nella circostanza venivano conseguiti i seguenti risultati con l’impiego di 8 militari e 4 automezzi nei comuni di Anagni, Ferentino, Piglio e Paliano:

- eseguite 4 perquisizioni;

- controllate 35 persone e 22 autoveicoli;

- elevate 4 contravvenzioni al C.d.S.;

- eseguiti nr.2 controlli con l’etilometro;

COMPAGNIA DI SORA

Sora, i militari della locale Stazione, nel corso di servizio per il controllo del territorio teso alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, intercettavano e controllavano un cittadino rumeno domiciliato presso un campo nomadi di Capua (CE) e già censito, mentre si aggirava con fare sospetto nei pressi di obiettivi sensibili di quel Centro. Ricorrendone i presupposti di legge, lo stesso veniva proposto per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre;

Invece i militari della locale stazione, a conclusione indagini, deferivano in stato di libertà tre giovani di Campoli Appennino poiché ritenuti responsabili di aver appiccato l’incendio ad un ripetitore televisivo della società I.T.R. srl.

Gli stessi venivano ripresi dalle telecamere di un distributore della zona mentre riempivano la tanica di benzina utilizzata per appiccare le fiamme, poi rinvenuta durante il sopralluogo dai militari in prossimità dell’istallazione;

Casalvieri, i militari della locale Stazione, nel corso di servizio per il controllo del territorio teso alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, intercettavano e controllavano una persona domiciliata a Napoli e già censita, mentre si aggirava con fare sospetto nei pressi di obiettivi sensibili di quel Centro. Ricorrendone i presupposti di legge, la stessa veniva proposta per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre;

COMPAGNIA DI ALATRI

Boville Ernica, i militari della locale Stazione, a conclusione di attività info-investigativa intrapresa a seguito del furto di un equino perpetrato in Boville nella serata del 31 agosto u.s., deferivano in stato di libertà P.S., 40enne domiciliato a Ripi e già censito. Lo stesso dopo aver divelto una recinzione si era impossessava di un puledro, razza pony, di proprietà di un 22enne del luogo. L’animale dopo le formalità di rito veniva restituito all’avente diritto.

COMPAGNIA DI PONTECORVO

Ceprano, i militari della locale Stazione, traevano in arresto in ottemperanza all’ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dall’ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Napoli un 50enne del luogo per espiazione residuo pena di mesi 2. L’arrestato veniva associato presso la casa Circondariale di Frosinone;

mattinata odierna in Ausonia, i militari della locale stazione, in collaborazione con il personale del NAS CC di Latina e della ASL ufficio S.I.A.N. (servizio igiene alimentare e nutrizione) di Cassino, a conclusione di un servizio finalizzato alla repressione di reati in materia di sicurezza alimentare, segnalavano alle competenti Autorità amministrative un 25enne del luogo. Il controllo igienico sanitario eseguito dai militari operanti consentiva di verificare che presso un laboratorio di cornetteria del posto non venivano rispettati i prescritti regolamenti. Nella circostanza veniva disposta la sospensione dell’attività non autorizzata relativa alla produzione di prodotti semilavorati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • Sanità, addio codice rosso nei Pronto Soccorso. Dal 2020 i numeri sostituiranno i colori

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento