Nord CiociariaToday

Anagni, Sei persone denunciate a piede libero e cinque proposte per l’applicazione del foglio di via obbligatorio

Il personale della Compagnia Carabinieri di Anagni nelle nottate del 10 e 11 maggio ha eseguito un servizio di controllo del territorio che ha visto coinvolti i militari delle Stazioni dipendenti e del Nucleo Operativo e Radiomobile. Nel corso...

Il personale della Compagnia Carabinieri di Anagni nelle nottate del 10 e 11 maggio ha eseguito un servizio di controllo del territorio che ha visto coinvolti i militari delle Stazioni dipendenti e del Nucleo Operativo e Radiomobile.

Nel corso dello stesso venivano conseguiti i seguenti risultati:

  • in Anagni, venivano deferiti :

- un 29enne, sorpreso dagli operanti in quel centro nonostante gli fosse stato imposto il provvedimento di divieto di dimora dal Tribunale di Frosinone. Lo stesso, inoltre, a seguito di perquisizione personale veniva trovato in possesso di gr. 3 di sostanza stupefacente del tipo hashish e, pertanto, segnalato alla Prefettura di Frosinone;

- due 46enni, per guida in stato di ebrezza alcolica. Il primo veniva colto alla guida con un tasso alcolemico pari a quattro volte il limite consentito, mentre il secondo - coinvolto in un incidente stradale - si rifiutava di sottoporsi al test alcolemico;

- un 60enne, di origini campane ma domiciliato nell’hinterland della capitale, già censito per reati contro il patrimonio, resosi responsabile del reato di furto aggravato. Il prevenuto, dopo essersi impossessato di vari prodotti presso un esercizio commerciale del luogo, si dava a precipitosa fuga venendo poco dopo fermato dai militari operanti che recuperavano interamente la refurtiva del valore di circa €uro 100,00, che veniva restituita all’avente diritto;

  • in Piglio, veniva deferito un 34enne del luogo, per il reato di furto aggravato. Lo stesso, dopo aver subito il distacco per morosità, manometteva il sigillo di chiusura della propria utenza per la fornitura del gas, riallacciandosi abusivamente alla rete;
  • in Ferentino, veniva deferita una 21enne di nazionalità romena, la quale nonostante fosse destinataria del provvedimento di divieto di dimora in quel comune, a seguito di emissione nei suoi confronti di Foglio di Via Obbligatorio, vi faceva ritorno per esercitare la prostituzione.

Inoltre, nell’ambito dello stesso contesto operativo, venivano controllate ed identificate numerose persone e nei confronti di cinque di esse, gravate da numerosi pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio (due di esse risultano autori delle truffe dei cosiddetti “pacchi bianchi” in danno di anziani), che non erano in grado di giustificare la propria presenza nell’ambito della giurisdizione della Compagnia, veniva inoltrata la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nei rispettivi comuni. ALATRI, SEGNALATO UN 26ENNE ALLA PREFETTURA Alatri, personale della locale Compagnia unitamente a quello dell’8° Reggimento Carabinieri Lazio - Compagnia d’intervento Operativo - nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio predisposti dal Comando Provinciale di Frosinone, segnalavano alla Prefettura un 26enne del posto (già censito per reati specifici) il quale a seguito di perquisizione personale veniva trovato in possesso di gr. 1,30 circa di sostanza stupefacente del tipo Marijuana. La sostanza stupefacente veniva sequestrata. TREVI NEL LAZIO, IN TRASFERTA DA ROMA CON LA DROGA DEFERITO Trevi nel Lazio, i militari della locale Stazione Carabinieri nell’ambito di predisposti servizi finalizzati a contrastare l’uso e/o lo spaccio di stupefacenti nella meta turistica, deferivano in stato di libertà un 47enne della capitale (già censito per reati specifici) per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, a seguito di perquisizione personale estesa anche al domicilio, veniva trovato nella disponibilità di gr. 2 di sostanza stupefacente del tipo cocaina e gr. 20 di sostanza da taglio (mannitolo). Lo stupefacente e la sostanza da taglio venivano sottoposti a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto. Dopo la paura ecco le ordinanze di chiusura delle scuole

  • Operazione “Gli Intoccabili”, arrestate altre cinque persone

  • Colleferro, operaio morto nella discarica: indagato l'autista del compattatore

  • Colleferro, operaio muore all'interno della discarica di Colle Fagiolara

  • Omicidio Mollicone, la famiglia Mottola rompe il silenzio: "Innocenti, possiamo dimostrarlo"

  • Piglio-Anagni, rifiuti e mazzette. Gare vinte grazie a soldi ed auto a noleggio al tecnico comunale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento