Nord CiociariaToday

Anagni, tentativo di furto alla Videocon bloccato dai carabinieri

Anagni,  i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia, nell’ambito di mirati servizi preventivi di controllo del territorio, hanno arrestato tre cittadini di nazionalità romena, domiciliati nell’hinterland napoletano, già censiti...

Anagni, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia, nell’ambito di mirati servizi preventivi di controllo del territorio, hanno arrestato tre cittadini di nazionalità romena, domiciliati nell’hinterland napoletano, già censiti, responsabili di tentato furto aggravato e furto su autovettura.

I predetti sono stati sorpresi mentre tentavano di asportare copioso materiale in rame all’interno della fabbrica dismessa “Videocon” sita in località Paduni. Nella circostanza sono stati, altresì, trovati in possesso di alcuni effetti personali risultati rubati poco prima all’interno di una autovettura parcheggiata nelle vicinanze. La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita agli aventi diritto.

VEROLI, DENUNCIATO UN UOMO PER GESTIONE DI RIFIUTI NON AUTORIZZATI

Veroli, i militari della locale Stazione, a conclusione attività d’indagine, deferivano in stato di libertà un pensionato del luogo, resosi responsabile di gestione di rifiuti speciali pericolosi non autorizzati. Nella circostanza veniva accertato che l’uomo depositava su un terreno di proprietà, in modo incontrollato e senza autorizzazioni, materiali plastici, tubi in gomma e fili elettrici. L’area veniva sottoposta a sequestro.

BOVILLE ERNICA, ALLONTANATO UN ROMANO DI 39 ANNI

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Boville Ernica, i carabinieri della locale Stazione, compagnia di Alatri, ambito servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, controllavano ed identificavano un 39enne di Roma, già censito, mentre si aggirava con fare sospetto e senza giustificato motivo nei pressi di obiettivi sensibili. Nei suoi confronti veniva inoltrata la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno in quel comune per anni tre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Guglielmo Mollicone, il padre che non ha smesso mai di lottare per la verità

  • Maxi blitz, ecco chi sono gli arrestati a capo della banda di spacciatori (foto)

  • Ceccano, arrestati ‘Sandokan’ e due familiari. Hanno aggredito Morello, troupe di ‘Striscia la notizia’ e Carabinieri

  • Coronavirus, test sierologici. Ecco i 15 comuni della provincia di Frosinone scelti per l'indagine

  • Cassinate, scontro frontale tra due auto lungo la superstrada: un morto e due feriti gravi

  • Muore a 58 anni il carabiniere Vito Antonio De Vita. Lunedì i funerali

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento