Nord CiociariaToday

Anagni, XXV Cammino di fraternità di tutte le confraternite della Diocesi di Alatri-Anagni

L’Annuncio, al mondo di oggi della gioia del Vangelo. Questo il tema del Cammino delle Confraternite diocesane che si svolgeràDomenica 12 Ottobre 2014 ad Anagni.

Trivigliano-raduno-Confraternite

L’Annuncio, al mondo di oggi della gioia del Vangelo. Questo il tema del Cammino delle Confraternite diocesane che si svolgeràDomenica 12 Ottobre 2014 ad Anagni.

il 25° cammino di fraternità, organizzato dal Coordinamento diocesano, dalla Confraternita S. Antonio di Padova- Confraternita S. Vincenzo Ferreri, Confraternita M.B.C. e S. Francesco Caracciolo, al quale parteciperanno le 40 Confraternite presenti in 14 Comuni della Diocesi Anagni-Alatri.

I confratelli e le consorelle riscoprono la propria vocazione di fedeltà a Cristo ed alla Chiesa e di impegno fecondo di carità rinnovati anno per anno nello spirito dei “cammini di fraternità” svoltisi sotto l’egida del Delegato Diocesano don Alberto Ponzi, l’ideatore di questi cammini, ad Alatri (1990), a Piglio (1991), a Vico nel Lazio (1992), a Fiuggi (1993), a Fumone (1994), a Torre Cajetani (1995), ad Acuto (1996), a Trivigliano (1997), ad Anagni (1998), a Guarcino (1999), ad Alatri (2000), a Porciano (2001), a Vallepietra (2002), a Trevi nel Lazio (2003), a Collepardo (2004), a Carpineto nel 2005, a Vico nel Lazio nel 2006, a Piglio nel 2007, a Fiuggi nel 2008, a Fumone nel 2009, ad Alatri nel 2010, ad Acuto nel 2011, a Torre Cajetani nel 2012, a Trivigliano nel 2013 ed ora, per la seconda volta, ad Anagni.

A presiedere il 25° cammino saranno il vescovo diocesano Mons. Lorenzo Loppa, il Delegato Diocesano don Bruno Veglianti, Carlo Costantini, BrunoD'Alatri, Amedeo Giorgilli e il Sindaco Fausto Bassetta,il quale ha assicuratola piena collaborazione dell'Amministrazione Comunale.

Le antiche associazioni religiose con i loro costumi tradizionali, con i loro cappucci, con i loro vessilli e stendardi, sfileranno per le vie del centro storico di Anagni nel solco di una tradizione, introdotta dal vescovo Luigi Belloli e proseguita dai Vescovi Francesco Lambiasi e Lorenzo Loppa. Conclusione del raduno sarà la consegna degli attestati di partecipazione alle Confraternite e la consegna del bastone di fraternità alla città che ospita il Cammino 2015.

L’incontro ad Anagni, a detta del Segretario delle Confraternite facenti parte della Diocesi Anagni-Alatri, Aldo Fanfarillo, “si svolgerà secondo un programma consolidato dai “Cammini di fraternità” tenutisi da ben 24 anni nelle varie città della Diocesi, e vuole essere un appuntamento fisso annuale durante il quale i confratelli e le consorelle possano incontrarsi, ascoltare relazioni su argomenti spirituali e pratici per la conduzione e gestione delle nostre Confraternite. Siamo convinti, termina Fanfarillo, che tutto questo sia necessario al cammino di fede che i nostri confratelli e le nostre consorelle stanno percorrendo per diventare sempre più cristiani consapevoli, maturi ed in prima linea nel servizio alle loro chiese particolari ed a tutto il popolo di Dio”.

“La necessità di evangelizzazione-a detta dei priori delle confraternite di Anagni- di cui il nostro tempo palesa una profonda necessità, trova nel vissuto delle Confraternite una componente di animoso impegno e di partecipata gratuità alle necessità di un prossimo sempre più smarrito e confuso. Il Cammino di Fraternità che oggi vede impegnata l’intera città di Anagni esprime la genuità di questi sentimenti attraverso la parrtecipazione numerosa e spontanea a questo evento.

Seguendo l’invito di papa Francesco di costituire comunità di fraternità, le tre Confraternite di Anagni rivolgono ai confratelli del Cammino di questo anno, un forte sentimento di affetto e di vicinanza, nella convinzione che la pluralità delle nostre espressioni si ritrova integralmente nell’unità proposta ed offerta dall’antica vocazione della carità”.

Le confraternite, da tempi remoti, rappresentano una forte e valida presenza in seno alla chiesa per l’unità di intenti e di programmi che i fratelli condividono, testimoniando fede e servizio a Dio, animando processioni e feste patronali, mantenendo vivi usi e costumi che si tramandano di generazione in generazione e i Cammini di fraternità serviranno a contribuire alla formazione, alla fraternità e all’accrescimento dello zelo nel servizio di Dio e dei fratelli, secondo le direttive dello Statuto delle singole Confraternite.

Nel loro seno ci sarebbe bisogno, tuttavia, di nuova linfa vitale che i giovani possono dare con il loro entusiasmo e soprattutto con la scelta gioiosa di appartenere sì ad una confraternita, ma anche di essere fratelli di tutti.

In questo mondo che vede purtroppo una perdita irreparabile di valori morali e religiosi, sarà motivo di conforto vedere riprendere una consuetudine pluricentenaria che vedrà accomunati uomini e donne di buona volontà.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Ore 8,30 Arrivo al Parchetto –Via G. Matteotti dove avrà luogo l'accoglienza da parte delle tre Confraternite di Anagni e inizio del cammino per le strade della città.

Ore 10,00 Piazza Cavour: Saluto del SindacoFausto Bassetta

Saluto del Vescovo Mons. Lorenzo Loppa

Saluto del Delegato Vescovile Don Bruno Veglianti e dei priori delle Confraternite di Anagni.

Ore 11,00 Celebrazione Eucaristica presieduta dal Delegato Vescovile.

Ore 12,00 Conclusioni del Segretario Diocesano Aldo Fanfarillo e la consegna del bastone di fraternità alla città di Guarcino che ospiterà il Cammino 2015.

Potrebbe interessarti

  • Una cerimonia a Cortina per ricordare Fabrizio Spaziani, il medico ciociaro precipitato con l'elicottero (foto e video)

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

  • Spazio, c'è la firma della brillante astronoma frusinate Sara Turriziani sul telescopio Mini-EUSO

I più letti della settimana

  • Atina, fa un incidente con l'auto delle Poste e si scopre che a bordo c'è anche la madre, denunciata

  • Cassino, rapina a mano armata in pieno centro

  • Incidente con il trattore, muore Angelo Patrizi. Sabato i funerali

  • Paliano, morte di Mario Martini, automobilista serronese indagato per omicidio stradale

  • San Cesareo, presunto caso di malasanità dietro la morte dell'ex sindaco Panzironi. Disposti i funerali

  • Segni, la città piange il caro Giampaolo Tummolo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento