Nord CiociariaToday

Cassino, cammino di San Benedetto sabato la partenza da Montecassino

La Camera di Commercio di Frosinone apre sabato il Cammino di San Benedetto, da Montecassino ad Alatri.

Cammino di San Benedetto

La Camera di Commercio di Frosinone apre sabato il Cammino di San Benedetto, da Montecassino ad Alatri.

Dal 30 maggio al 2 giugno 2015, nella sua prima edizione, questo evento radunerà, in provincia di Frosinone, pellegrini, sportivi, turisti, amanti della natura e del trekking. Un percorso che attraverso sentieri, sterrate e piccoli tratti di strada a basso traffico, permetterà di scoprire le incantevoli attrazioni della Ciociaria, dalle città di Saturno ai più importanti monasteri benedettini d’Italia.

Questo Cammino sarà un’esperienza unica e alla portata di tutti. E' possibile seguire l'evento sulla pagina facebook, all’indirizzo www.facebook.com/camminodisanbenedetto.

A voi non resta che mettervi in marcia…».

IL PROGRAMMA

Ma vediamo come si snoderà il Cammino, giorno per giorno.

Sabato 30 maggio (in tutto 18,8 chilometri) ritrovo e partenza alle ore 10 dall’Abbazia di Montecassino, previa benedizione dell’Abate, dom Donato Ogliari. Arrivo previsto alle 18 a Roccasecca, dove poi dalle ore 21 è in programma un concerto dei Musicisti Basso Lazio.

Domenica 31 maggio (in tutto 17,8 chilometri) partenza da Roccasecca alle 9 e arrivo ad Arpino alle 18, dove dalle 21 ci sarà il concerto di Ambrogio Sparagna.

Lunedì 1 giugno (21,1 chilometri), partenza alle ore 9 da Arpino. Alle 18 arrivo a Casamari e visita dell’Abbazia. Alle 19 il trasferimento a Veroli, dove alle 21 è in programma lo spettacolo musicale della Amaseno Harmony Show Band.

Martedì 2 giugno partenza alle ore 9 da Veroli, con visita della Badia Benedettina di San Sebastiano. Alle 14 si sarà a Trisulti, per la visita alla Certosa. Quindi il trasferimento ad Alatri. Dove, a partire dalle ore 18 è in programma il concerto del Maestro Maurizio Turriziani. Quindi ritrovo e trasferimento a Montecassino.

IL VALORE DELL’EVENTO

Marcello Pigliacelli, presidente della Camera di Commercio, dice:

«Noi, con questo progetto, continuiamo a muoverci per lo sviluppo territoriale, per promuovere con i fatti il patrimonio culturale, storico, naturalistico e religioso che caratterizza la nostra provincia. Questa sarà la terra dei Cammini, luogo di partenza anche verso Roma, nella prospettiva del Giubileo 2016. Il 30 maggio segna l’inizio di questo percorso. Il Cammino di San Benedetto permetterà di visitare non soltanto alcuni tra i più suggestivi monasteri benedettini, ma anche di apprezzare il “cuore pulsante” della provincia di Frosinone: mi riferisco ai paesaggi, ai prodotti, all’ospitalità, alla cultura. I borghi, le piazze e i luoghi di ritrovo saranno animati sia dai partecipanti che dalle iniziative che stiamo mettendo in campo, ricche di eventi e di attrazioni: ospiteranno concerti di musica popolare, degustazioni di prodotti tipici ed esposizioni dell'artigianato locale. L’obiettivo di questo territorio, dunque, è quello di provare a far diventare Montecassino, punto di partenza del Cammino, un inizio per apri­re, anche sfruttando l'anno santo del Giubileo straordinario, una stagione di cammini sulla nostra provincia che vada da qui fino a Roma e che possa continuare. Contiamo di poter iniziare questo percorso con centinaia di iscritti che potranno godere di un'assistenza e di un'efficienza unica. I pellegrini saranno trasportati con i mezzi, una volta giunti nelle varie me­te, verso le strutture ricettive e, con eventi musicali ogni sera, lì dove avverranno le soste». Il programma nel dettaglio è consultabile su: www.fr.camcom.it. www.aspiin.it

www.facebook.com/camminodisanbenedetto

PRODOTTI FITOSANITARI, L’ASPIIN ABILITATA ALL’ORGANIZZAZIONE DI CORSI DI FORMAZIONE

L’Aspiin, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Frosinone, ha conseguito l'idoneità dalla Regione Lazio per l'organizzazione di corsi di formazione per il rilascio ed il rinnovo del certificato di abilitazione all’acquisto e all’utilizzo dei prodotti fitosanitari e alla consulenza. I corsi di formazione per il rinnovo del certificato e di abilitazione all'acquisto e utilizzo dei prodotti fitosanitari sono obbligatori ed hanno come obiettivo la tutela della salute dell'operatore e dei cittadini, la tutela dell’ambiente e la valorizzazione delle produzioni agricole.

Il presidente dell’Aspiin Genesio Rocca spiega: «Abbiamo già chiesto la collaborazione dei sindaci dei Comuni della provincia di Frosinone, per la divulgazione dei percorsi formativi. Dobbiamo tenere presente che la formazione di base e di aggiornamento è obbligatoria per gli utilizzatori professionali (gli agricoltori) e per i distributori di prodotti fitosanitari. Bisogna tenere presente che i prodotti fitosanitari e i coadiuvanti potranno essere utilizzati soltanto da coloro che siano muniti di apposito certificato di abilitazione all'acquisto e all'utilizzo rilasciato dalle Regioni e dalle Province autonome. Così come per esercitare la consulenza, serve un certificato di abilitazione ad hoc. Stesso discorso per la vendita. Aspiin ha aperto le iscrizioni per i corsi rivolti agli utilizzatori ai consulenti. Si tratta di un servizio importante che si inquadra nel solco del rispetto delle novità normative». I corsi saranno attivati in presenza di un numero minimo di iscrizioni. I moduli per l’iscrizione ai corsi sono disponibili presso gli uffici di Aspiin alla Camera di Commercio di Frosinone o sul sito internet www.aspiin.it.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento