Nord CiociariaToday

Fontana Liri, minaccia i sanitari ed i carabinieri arrestato per minaccia e resistenza

I carabinieri  della Stazione di Fontana Liri,  Compagnia di Sora, traevano in arresto un 37enne residente nella Valle del Liri per “violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale”.

I carabinieri della Stazione di Fontana Liri, Compagnia di Sora, traevano in arresto un 37enne residente nella Valle del Liri per “violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale”. L’uomo , alle ore 02,00 circa, veniva controllato in Isola del Liri mentre viaggiava a bordo della sua autovettura e sorpreso in evidente stato di ebbrezza.

Condotto presso l’Ospedale Civile di Sora per essere sottoposto ad accertamenti, andava in escandescenza minacciando dapprima i sanitari e successivamente scagliandosi contro i militari operanti che lo bloccavano dopo una breve colluttazione. Nell’occorso uno dei carabinieri riportava delle lesioni giudicate guaribili in gg. 3 s.c.. Lo stesso, a seguito di perquisizione veicolare veniva inoltre trovato in possesso di un coltello del genere proibito. L’arrestato, ad espletate formalità di rito, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Sora in attesa del rito direttissimo.

SORA, DENUNCIATO UN 28 ENNE DEL POSTO PER DETENZIONE E SPACCIO

Sora, i militari del NORM della locale Compagnia, nel corso di predisposti servizi per il controllo del territorio teso a contrastare il fenomeno del consumo e spaccio di sostanze stupefacenti, deferivano in stato di libertà per “detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio” un 28enne del luogo. Lo stesso fermato mentre era a bordo della sua autovettura e sottoposto a perquisizione personale e veicolare, veniva trovato in possesso di quattro involucri per complessivi gr. 1,80 di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, sottoposta a sequestro.

CASTELLIRI, ALLONTANATO UN SERBO CON FOGLIO DI VIA

Castelliri, i militari della Stazione di Isola del Liri, nel corso di un predisposto servizio per ilo controllo del territorio, intercettavano e controllavano un 46enne di origine serba, già censito e un 21enne di origine romena, entrambi residenti nella provincia di Caserta. Gli stessi, bloccati mentre si aggiravano con fare sospetto in prossimità di isolate abitazioni venivano pertanto proposti per l’irrogazione del F.V.O., con divieto di ritorno in quel comune per anni tre.

COLFELICE, CAMMINAVA CON L’ASSICUARAZIONE FALSIFICATA DENUNCIATO

Colfelice, i Carabinieri della Stazione di Arce, Compagnia di Pontecorvo, nel contesto delle attività finalizzate al controllo del territorio, deferivano in stato di libertà un 24enne del posto poiché ritenuto responsabile del reato di “falsità in scrittura privata”. A seguito del controllo alla circolazione stradale, i militari operanti accertavano che il giovane era alla guida della propria autovettura, munito di contrassegno di assicurazione falsificato;

CASALVIERI DENUNCIATO UN NAPOLETANO PER OPOSSESSO DI COLTELLO

Casalvieri, i carabinieri della locale Stazione, Compagnia di Pontecorvo, nel corso nel corso di servizio per il controllo del territorio, deferivano in stato di libertà un 32enne della provincia di Napoli già censito, poiché trovato in possesso di un coltello a serramanico, di grammi 3,0 (tre) di “cannabis indica”, di uno sbriciolatore e di materiale idoneo al consumo dello stupefacente, il tutto sottoposto a sequestro. Lo stesso veniva altresì segnalato all’Autorità ammnistrativa ai sensi dell'art. 75 del D.P.R. 309/90;

VEROLI, ALLONTANATO UN ROMENO RESIDENTE A CASERTA CON FOGLIO DI VIA

Veroli, i carabinieri del NORM della Compagnia di Alatri, nel corso di un predisposto servizio per il controllo del territorio teso a contrastare i reati contro il patrimonio, intercettavano e controllavano un 31enne romeno residente nella provincia di Caserta, già censito. Lo stesso, bloccato mentre si aggirava con fare sospetto in prossimità di isolate abitazioni veniva pertanto proposto per l’irrogazione del F.V.O. con divieto di ritorno in quel comune per anni tre.

VICO NEL LAZIO, RINVENUTA UN’AUTOVETTURA PRIVA DI TARGA

Vico nel Lazio, i Carabinieri della locale Stazione, Compagnia di Alatri, nell’ambito di predisposto servizio mirato a contrastare il fenomeno dei reati ambientali, rinvenivano in un terreno di proprietà di un 62enne del luogo un’autovettura, intestata allo stesso, priva di targa ed in completo stato di abbandono. Al predetto gli veniva contestato l’illecito amministrativo previsto dagli artt.231 c. 1 e 251 c. 1 del decreto legislativo 152/2006

CASSINO, PROVOCANO UN INCIDENTE ENTRAMBI IN STATO DI EBBREZZA DENUNCIATI

Cassino, nell’ambito dei controlli alla circolazione stradale finalizzati anche alla prevenzione di incidenti stradali soprattutto nel fine settimana, in Cassino e Sant’Apollinare i militari delle locali Stazioni deferivano in stato di libertà per “guida in stato di ebbrezza alcolica” M.R., 27enne di Cassino (coinvolto tra l’altro in un sinistro stradale) e D.A.A., 52enne di Sant’Andrea del Garigliano e già censito, entrambi sorpresi alla guida dei propri veicoli con un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla normativa vigente. I documenti di guida venivano ritirati ed i veicoli sottoposti a sequestro amministrativo;

PIEDIMONTE SAN GERMANO, ARESTATO PER SPACCIO UN CASSINATE

Piedimonte San Germano, i militari del NORM della Compagnia di Cassino, coadiuvati da quelli della locale Stazione, nel corso di predisposto servizio antidroga, traevano in arresto nella flagranza del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” F.D., 44enne di Cassino. Il predetto, bloccato dai militari operanti a bordo di autovettura Fiat Idea, sottoposto a perquisizione personale veniva trovato in possesso di grammi 25 (venticinque) di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, sottoposta a sequestro. L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva tradotto in regime di arresti domiciliari;

SANT’ANDREA SUOL GARIGLIANO, ALLONTANATI DUE CIOCIARI DAI CARABINIERI DI S. APOLLINARE

Sant’Andrea del Garigliano, i militari della Stazione di S.Apollinare, nell’ambito di servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, intercettavano e controllavano due persone di questa Provincia già censite, mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi di attività commerciali di quel Centro. Ricorrendone i presupposti di legge, le stesse venivano proposte per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Guglielmo Mollicone, il padre che non ha smesso mai di lottare per la verità

  • Ceccano, arrestati ‘Sandokan’ e due familiari. Hanno aggredito Morello, troupe di ‘Striscia la notizia’ e Carabinieri

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

  • Coronavirus, test sierologici. Ecco i 15 comuni della provincia di Frosinone scelti per l'indagine

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento