Nord CiociariaToday

Frosinone, grande successo per workshop sui fondi europei promosso da Abbruzzese per PMI (guarda le foto)

Grande successo per il work shop europeo promosso dal vice presidente della commissione Sviluppo Economico, Lavoro e PMI, Mario Abbruzzese, sull’utilizzo dei Fondi Europei destinati alle Piccole e medie imprese del Lazio, svoltosi questa mattina...

Grande successo per il work shop europeo promosso dal vice presidente della commissione Sviluppo Economico, Lavoro e PMI, Mario Abbruzzese, sull’utilizzo dei Fondi Europei destinati alle Piccole e medie imprese del Lazio, svoltosi questa mattina,

17 gennaio, presso il salone di rappresentanza dell'amministrazione provinciale di Frosinone tracolmo di gente. Hanno preso parte all'iniziativa il vice presidente della Commissione Europea, Antonio Tajani, del commissario straordinario, Giuseppe Patrizi ed i membri del gabinetto del vice presidente commissione Europea responsabili dei fondi comunitari destinati alle imprese, Massimo Baldinato e Silvia Bartolini Straordinaria la presenza di imprenditori e rappresentanti delle associazioni di categoria presenti, tra i quali: il presidente di Unindustria Frosinone, Davide Papa, il presidente di Federlazio Frosinone, Silvio Ferraguti, il presidente dell'Ance Frosinone, Domenico Paglia, il presidente Confimprese, Guido D'Amico, il presidente Confesercenti, Fiorino Tolassi e il Direttore Consorzio Asi, Massimiliano Ricci, che hanno ribadito l'importanza di questi incontri per lo sviluppo di una programmazione strategica sul territorio. "I fondi europei costituiscono, in questo momento di estrema difficoltà finanziaria per quasi tutti gli Enti, - ha detto Abbruzzese ne suo intervento di apertura - una risorsa economica importantissima, sia per lo sviluppo dei territori, che per le imprese ed anche la nostra Provincia deve imparare a trarne quanti più benefici possibili, al pari degli atri paesi della Comunità. In base ai programmi europei noi dobbiamo cercare di orientare la nostra organizzazione. Dobbiamo dare alle nostre imprese quelle opportunità che meritano per la conquista dei mercati. questo incontro c'è stato richiesto da molte realtà imprenditoriali ed insieme al vice presidente della commissione europea, Antonio Tajani. Abbiamo voluto dare una risposta concreta per garantire la maggior informazione possibile sui fondi che l'europa destina alle PMI. In particolar modo sui programmi Horizon 2020 e Cosme 2014-2020.

Ho intenzione di adottare questo sistema di informazione per le PMI in tutte le province del Lazio con cadenza semstrale per controllare da un lato, attraverso la disponibilità del Gabinetto del Vice Presidente della commissione europea, Antonio Tajani, lo stato dell'arte dei finanziamenti Europei, dall'altro i bisogni delle realtà imprenditoriali". Lo sviluppo del territorio parte dall'intelligenza e dalla capacità di gestire e programmare i territori a livello locale. "La giornata di oggi vuole essere dedicata totalmente all'informazione, al dialogo con gli amministratori ed imprenditori. Se vogliamo uscire dalla crisi non possiamo chiedere soltanto sacrifici ai cittadini, ma dobbiamo puntare su una politica che metta al centro l'economia reale, lo sviluppo del mercato interno e le Piccole e Medie imprease. L'Europa ha riposizionato la politica industriale come strumento fondamentale per la crescita, soprattutto in questo momento di grave difficoltà. Le nostre PMI sono troppo chiuse nei loro territori, noi non sfruttiamo a sufficienza, in Euroapa, le opportunità che ci offre il mercato interno. Purtroppo il 26% delle piccole e medie imprese opera al di fuori del proprio paese di origine e soltanto il 13% per cento opera al di fuori dei confini dell'UE. Noi garantiremo sicuramente più informazione per riuscire a far capire a tutte le realtà imprenditoriali le opportunità che offrono i programmi Horizon 2020 e Cosme. Il primo, di circa 80 miliardi di euro è finalizzato alla valorizzazione all'innovazione ed alla ricerca nel settore industriale, il secondo è legato esclusivamente alla competitività delle PMI". Dopo gli interventi delle istituzioni si è entrati nella parte più tecnica dell'iniziativa che ha visto i membri del gabinetto del Vice Presidente della commissione euopea, Bartolini e Baldinato illustrare le peculiarità di Horizon 2020 e Cosme 2014-2020. Il programma "Orizzonte" è un progetto che indirizzerà le risorse verso tre priorità fondamentali: eccellenza scientifica, leadership industriale e sfide per la società. Il nuovo Programma sarà attivo dal 1° gennaio 2014 fino al 31 dicembre 2020, e supporterà l'UE nelle sfide globali fornendo a ricercatori e innovatori gli strumenti necessari alla realizzazione dei propri progetti e delle proprie idee. In questa pianificazione saranno investiti circa 80 miliardi di euro. Cosme, invece, idealmente prosegue le attività inserite nell'attuale programma quadro per la competitività e l'innovazione (CIP). Ha una dotazione finanziaria di 2,5 miliardi di euro, ha l’obiettivo di incrementarne la competitività delle Pmi sui mercati, anche internazionali, sostenendo l'accesso ai finanziamenti ed incoraggiando la cultura imprenditoriale, inclusa la creazione di nuove imprese. In particolare il nuovo programma si rivolge a: imprenditori, soprattutto PMI, che beneficeranno di un accesso agevolato ai finanziamenti per le proprie imprese; cittadini che desiderano mettersi in proprio e devono far fronte alle difficoltà legate alla creazione o allo sviluppo della propria impresa; autorità degli Stati membri che riceveranno una migliore assistenza nella loro attività di elaborazione e attuazione di riforme politiche efficaci.

IL SALUTO DI PATRIZI AL VICE PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE EUROPEA ANTONIO TAJANI NELLA GIORNATA DEDICATA ALL’INFORMAZIONE SUI NUOVI STRUMENTI FINANZIARI COMUNITARI

“Sono molto lieto di vedere il Salone di Rappresentanza della Provincia di Frosinone pieno di imprenditori, rappresentanti delle associazioni imprenditoriali, amministratori locali. Questa presenza massiccia è dovuta certamente alla presenza qui da noi del Vice Presidente della Commissione Europea, Antonio Tajani, la massima personalità continentale proprio dell’Industria e dell’Imprenditoria. Per noi è l’occasione per fare tesoro delle informazioni che in questa giornata ci vengono portate, perché la programmazione europea 2014-2020 è un’occasione che non possiamo lasciarci sfuggire. In questa provincia ci siamo rimboccati le maniche, Tajani lo sa bene essendo un nostro conterraneo, profondo conoscitore del territorio e del suo tessuto socio-economico, e abbiamo ottenuto dei buoni risultati come quello del raggiungimento dell’Accordo di Programma per il rilancio delle attività manifatturiere nell’Area Frosinone-Anagni e Fiuggi, grazie alla collaborazione di tutti, privi di riserve mentali e barriere ideologiche. Sa che stiamo lavorando per formare un’industria turistica, che stiamo approntando iniziative per il distretto del tessile e della carta nel Sorano e ci stiamo impegnando per supportare la grande industria nel Cassinate. Tutto questo avrà un senso se saremo all’altezza della sfida europea, se sapremo rivolgerci agli uffici comunitari con la professionalità che occorre, se sapremo guardare a Bruxelles - come Tajani sostiene sempre – come a un’altra Capitale. La Provincia di Frosinone vanta uno sportello Europe-Direct che proprio due giorni fa ha ottenuto un importante riconoscimento ed è stato selezionato insieme a due di Roma per svolgere le attività di divulgazione nei territorio delle informazioni sui nuovi strumenti che l’UE ha confezionato. Dobbiamo tenerlo in stretta considerazione, vanta un’esperienza ormai annosa, dobbiamo rinforzarlo. Cercheremo gli strumenti per farlo. La nostra terra ha le capacità per guardare oltre i suoi confini, lo ha già dimostrato attraverso tanti bravi imprenditori, deve saperlo fare anche a livello dell’amministrazione pubblica che può essere un sostegno importante per le nostre imprese, continuando a lavorare senza barriere e tutti insieme”. E’ quanto afferma il Commissario Straordinario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi

UNINDUSTRIA, PAPA: “IL NOSTRO IMPEGNO A SUPPORTARE LE AZIENDE FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE DALL’EUROPA E LE BANCHE SI FACCIANO TROVARE PRONTE”

“Un plauso per l’impegno sempre profuso per il territorio da parte del Vice Presidente della commissione europea per l’Industria e per l’Imprenditoria Antonio Tajani e per l’organizzazione di questa giornata, nel corso della quale sono state fornite informazioni puntuali ed importanti circa le possibilità di finanziamento alle aziende da parte dell’Unione Europea”. Intervento del Presidente di Unindustria Frosinone, Davide Papa, a margine dell’incontro che si è tenuto questa mattina presso l’Amministrazione provinciale di Frosinone organizzato dal consigliere regionale Mario Abruzzese, alla presenza del Commissario della Provincia Giuseppe Patrizi, nel corso del quale sono state illustrate le opportunità che derivano dai finanziamenti nell’ambito del progetto Horizon 2020. “Vorrei sottolineare – ha continuato Papa – come sia fondamentale poter accedere a questi bandi, in quanto è impensabile farsi sfuggire le opportunità di finanziamento che arrivano dall’Europa. Come Unindustria continueremo ad impegnarci sempre più affinché le informazioni relative alle possibilità di finanziamento possano arrivare a tutte le imprese, sia associate che non associate, in quanto riteniamo importante, per la ripresa economica del nostro territorio, che le aziende abbiano la possibilità di accedere ai fondi messi a disposizione dall’Unione Europea. Ci rendiamo inoltre pienamente disponibili a supportare le aziende che vogliano presentare progetti finanziabili. A fronte di questo, però – ha aggiunto il Presidente di Unindustria Frosinone – ho una richiesta da fare oggi pubblicamente ed è rivolta agli istituti di credito. Chiedo al sistema bancario di farsi trovare pronto affinché le aziende che hanno ottenuto i fondi, possano effettivamente entrarne in possesso nel più breve tempo possibile, eliminando ulteriori trafile burocratiche. Questo vale non solo per i finanziamenti a livello europeo, ma per tutti i tipi di agevolazioni alle quali le nostre imprese riescono ad accedere, compreso quelle a livello regionale. Oggi, purtroppo, il fattore tempo è una componente essenziale che nessuno di non può permettersi di sprecare.

Potrebbe interessarti

  • Tecnici Acea tentano di entrare in una stradina privata, si mette di traverso con l’auto e li blocca

  • Alatri, migliaia di lettere di messe in mora per l'acqua non pagata. Il sindaco scrive ad Acea

  • Paliano, un curatore fallimentare per gestire l’ex Parco uccelli della Selva?

  • Incendio Mecoris, gli esiti da Tor Vergata: assenza di diossina nei terreni

I più letti della settimana

  • Precipita dal sesto piano dell'ospedale di Frosinone e muore

  • Si ribaltano con l'auto mentre vanno al mare. Due ragazzi di Paliano in gravi condizioni

  • Piedimonte, sbaglia bus e viene preso a calci e pugni dall'autista, il video diventa virale

  • Muore dopo un volo di oltre 15 metri all'ospedale. Identificato l'uomo

  • Remo Lanzi, esce di casa per cercare un po’ di refrigerio. Trovato morto tra la vegetazione

  • Bimbo di tre anni azzannato alla testa da un cane maremmano

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento