Nord CiociariaToday

La città di Trivigliano mobilitata per il XXIV Cammino delle confraternite della Diocesi di Alatri-Anagni

Tema della Giornata:”Portare Cristo alle periferie del Mondo”. Domenica 13 Ottobre 2013 si svolgerà a Trivigliano il 24° cammino di fraternità, organizzato  dal Coordinamento diocesano,

Tema della Giornata:”Portare Cristo alle periferie del Mondo”. Domenica 13 Ottobre 2013 si svolgerà a Trivigliano il 24° cammino di fraternità, organizzato dal Coordinamento diocesano,

da Mirella De Carolis e da Enrico Pitocco, Priori delle due Confraternite locali, al quale parteciperanno le 40 Confraternite presenti in 14 Comuni della Diocesi Anagni-Alatri.

I confratelli e le consorelle riscoprono la propria vocazione di fedeltà a Cristo ed alla Chiesa e di impegno fecondo di carità rinnovati anno per anno nello spirito dei “cammini di fraternità” svoltisi sotto l’egida del Delegato Diocesano don Alberto Ponzi, l’ideatore di questi cammini, ad Alatri (1990), a Piglio (1991), a Vico nel Lazio (1992), a Fiuggi (1993), a Fumone (1994) a Torre Cajetani (1995), ad Acuto (1996), a Trivigliano (1997), ad Anagni (1998), a Guarcino (1999), ad Alatri (2000), a Porciano (2001), a Vallepietra (2002), a Trevi nel Lazio (2003), a Collepardo (2004), a Carpineto nel 2005, a Vico nel Lazio nel 2006, a Piglio nel 2007, a Fiuggi nel 2008, a Fumone nel 2009, ad Alatri nel 2010, ad Acuto nel 2011, a Torre Caietani nel 2012, ed ora, per la seconda volta, a Trivigliano.

A presiedere il 24° cammino saranno il vescovo diocesano Mons. Lorenzo Loppa, il Delegato Diocesano don Bruno Veglianti, Carlo Costantini, Bruno D'Alatri, Amedeo Giorgilli e il Sindaco Dr. Ennio Quadrana, il quale ha assicurato la piena collaborazione dell'Amministrazione Comunale.

Le confraternite renderanno omaggio anche alle reliquie di Santa Oliva che sono custodite nella Cripta recentemente restaurata. Grazie a questa Santa il Comune di Trivigliano è gemellato con il Comune di Legowo presso Danzica.

Le antiche associazioni religiose con i loro costumi tradizionali, con i loro cappucci, con i loro vessilli e stendardi, sfileranno per le vie del centro storico di Trivigliano nel solco di una tradizione, introdotta dal vescovo Luigi Belloli e proseguita dai Vescovi Francesco Lambiasi e Lorenzo Loppa. Conclusione del raduno sarà la consegna degli attestati di partecipazione alle Confraternite e la consegna del bastone di fraternità alla città che ospita il Cammino 2014.

L’incontro a Trivigliano, a detta del Segretario delle Confraternite facenti parte della Diocesi Anagni-Alatri, Aldo Fanfarillo,si svolgerà secondo un programma consolidato dai “Cammini di fraternità” tenutisi da ben 23 anni nelle varie città della Diocesi, e vuole essere un appuntamento fisso annuale durante il quale i confratelli e le consorelle possano incontrarsi, ascoltare relazioni su argomenti spirituali e pratici per la conduzione e gestione delle nostre Confraternite. Siamo convinti, termina Fanfarillo, che tutto questo sia necessario al cammino di fede che i nostri confratelli e le nostre consorelle stanno percorrendo per diventare sempre più cristiani consapevoli, maturi ed in prima linea nel servizio alle loro chiese particolari ed a tutto il popolo di Dio”.

Le confraternite, da tempi remoti, rappresentano una forte e valida presenza in seno alla chiesa per l’unità di intenti e di programmi che i fratelli condividono, testimoniando fede e servizio a Dio, animando processioni e feste patronali, mantenendo vivi usi e costumi che si tramandano di generazione in generazione e i Cammini di fraternità serviranno a contribuire alla formazione, alla fraternità e all’accrescimento dello zelo nel servizio di Dio e dei fratelli, secondo le direttive dello Statuto delle singole Confraternite.

Nel loro seno ci sarebbe bisogno, tuttavia, di nuova linfa vitale che i giovani possono dare con il loro entusiasmo e soprattutto con la scelta gioiosa di appartenere sì ad una confraternita, ma anche di essere fratelli di tutti.

In questo mondo che vede purtroppo una perdita irreparabile di valori morali e religiosi, sarà motivo di conforto vedere riprendere una consuetudine pluricentenaria che vedrà accomunati uomini e donne di buona volontà.

Giorgio Alessandro Pacetti addetto stampa del Coordinamento delle Confraternite Diocesi Anagni-Alatri

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Ore 8,30 Arrivo al Piazzale dedicato al missionario Padre Angelo Di Medo, (presso il cimitero) dove avrà luogo l'accoglienza da parte delle Confraternite di Trivigliano;

Saluto del Sindaco Dr. Ennio Quadrana

Saluto del Vescovo Mons. Lorenzo Loppa

Saluto del Delegato Vescovile Don Bruno Veglianti e dei priori delle Confraternite di Trivigliano.

Inizio del Cammino per le strade del centro storico di Trivigliano

Ore 11,00 Celebrazione Eucaristica presieduta dal Delegato Vescovile nella chiesa S.Maria Assunta.

Ore 12,00 Conclusioni del Segretario Diocesano Aldo Fanfarillo e la consegna del bastone di fraternità alla città che ospita il Cammino 2014.

Potrebbe interessarti

  • Una cerimonia a Cortina per ricordare Fabrizio Spaziani, il medico ciociaro precipitato con l'elicottero (foto e video)

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

  • Spazio, c'è la firma della brillante astronoma frusinate Sara Turriziani sul telescopio Mini-EUSO

I più letti della settimana

  • Atina, fa un incidente con l'auto delle Poste e si scopre che a bordo c'è anche la madre, denunciata

  • Cassino, rapina a mano armata in pieno centro

  • Incidente con il trattore, muore Angelo Patrizi. Oggi i funerali

  • Paliano, morte di Mario Martini, automobilista serronese indagato per omicidio stradale

  • San Cesareo, presunto caso di malasanità dietro la morte dell'ex sindaco Panzironi. Disposti i funerali

  • Segni, la città piange il caro Giampaolo Tummolo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento