Nord CiociariaToday

La provincia controllata con elicotteri e reparti cinofili. Boville Ernica, imprenditore investe un suo dipendente

Su disposizione del Comando Provinciale, il personale dipendente delle Compagnie di Frosinone, Alatri, Anagni, Cassino, Pontecorvo e Sora, coadiuvati da un elicottero del Reparto Elicotteri del Raggruppamento Aeromobili di Pratica di Mare,

Su disposizione del Comando Provinciale, il personale dipendente delle Compagnie di Frosinone, Alatri, Anagni, Cassino, Pontecorvo e Sora, coadiuvati da un elicottero del Reparto Elicotteri del Raggruppamento Aeromobili di Pratica di Mare, è stato impegnato in uno straordinario servizio per il controllo del territorio Provinciale, al fine di garantire una maggiore sicurezza ai cittadini. Infatti, i militari impiegati , hanno svolto mirate attività, tese a prevenire i reati di tipo predatorio, il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti nonché le violazioni inerenti la guida attraverso un massiccio controllo alla circolazione stradale, sulle principali arterie e snodi di comunicazione della Provincia, in prossimità dei caselli autostradali dell'A1, delle Stazioni Ferroviarie oltre che nei pressi di locali pubblici, maggiormente frequentati da giovani.

E’ stato inoltre svolto il controllo del territorio finalizzato al contrasto delle violazioni in materia ambientale nonché il controllo amministrativo di alcuni esercizi pubblici nonché di imprese agricole, turistiche ed alberghiere, al fine di accertare il rispetto delle normative igienico-sanitarie. L’imponente dispositivo preventivo, che ha visto l’impiego di 94 uomini suddivisi in 46 pattuglie, ha permesso :

a Pontecorvo, al personale del N.O.R.M. – Aliquota Operativa, fattivamente collaborati da personale del Nucleo Carabinieri Cinofili di Roma, nell’ambito di mirata attività finalizzata a contrastare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, di deferire in stato di libertà una 40enne del luogo, poiché resasi responsabile del reato di “ detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. La donna, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, veniva trovata in possesso di grammi 2,60, (suddivisi in dosi), di sostanza stupefacente del tipo “ hashish” , sottoposta a sequestro.

Ad Aquino, Ceprano, Alatri e Piedimonte San Germano di inoltrare complessivamente 4 proposte per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O, nei confronti di altrettante persone, intercettate mentre si aggiravano immotivamente e con fare sospetto nei pressi di obiettivi sensibili siti nei predetti centri.

Tale attività preventiva, inoltre, permetteva di controllare 390 persone, 310 veicoli e 25 esercizi pubblici (senza rilevare infrazione alcuna), di eseguire 8 perquisizioni personali e 2 domiciliari e di elevare 30 contravvenzioni al C.d.S.

COMPAGNIA DI ALATRI

A Boville Ernica, i militari della locale Stazione, unitamente a personale della Stazione di Veroli, traevano in arresto nella flagranza di reato, un 45enne, imprenditore edile, residente a Monte San Giovanni Campano (FR), poiché resosi responsabile dei reati di “lesioni personali ed omissione di soccorso”.

L’uomo, dopo aver litigato per motivi economici, investiva un suo ex dipendente, dandosi poi a precipitosa fuga. Successivamente, rintracciato dai militari operanti nel Comune di Monte San Giovanni Campano, veniva fermato e tratto in arresto.

L’uomo investito, visitato presso l’ospedale civile di Alatri, veniva giudicato guaribile in gg.15s.c. ;

Trevi nel Lazio, i militari della locale Stazione, nel corso di un predisposto servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati di detenzione e spaccio di droga, segnalavano alla Prefettura - Ufficio territoriale del Governo di Frosinone ai sensi dell’art.75 del D.P.R. 309/90 un 32enne domiciliato a Vallepietra (RM), poiché trovato in possesso di grammi 1,200 di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, sottoposta s sequestro;

COMPAGNIA DI ANAGNI

A Ferentino, i militari della locale Stazione, traevano in arresto un 57enne del luogo, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Latina, poiché ritenuto responsabile di “violenza sessuale”

COMPAGNIA DI PONTECORVO

Decorsa serata, in San Giovanni Incarico (FR), i militari della locale Stazione, deferivano in stato di libertà, all’A.G. competente, un 44enne residente ad Alatri poiché ritenuto responsabile del reato di “falsità materiale commessa da privato”:

Nel contesto delle verifiche connesse al controllo della circolazione stradale, i militari operanti accertavano che il predetto circolava alla guida del proprio veicolo con il certificato e tagliando assicurativo palesemente contraffatto.

L’altra notte ad Arce, i militari della locale Stazione, congiuntamente a quelli della Stazione di Roccasecca, nel contesto di attività di controllo del territorio finalizzato al contrasto dei reati predatori, traevano in arresto in flagranza del reato di “furto aggravato in concorso ” un 25enne ed un 22enne entrambi residenti ad Isola Liri . I prevenuti venivano sorpresi dai militari operanti in Arce mentre tentavano di occultare oggetti di valore (quali quadri, argenteria e vasi in rame) asportati dall’abitazione di un 65 enne residente a Roccadarce, all’interno della loro autovettura. La refurtiva veniva restituita al legittimo proprietario, mentre gli arnesi da scasso venivano sottoposti a sequestro. Al termine delle formalità di rito, ricorrendone i presupposti, agli stessi veniva notificato l’avvio del procedimento amministrativo finalizzato all’emissione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel territorio del comune di Arce per anni tre. Gli arrestati, a seguito di giudizio direttissimo celebrato nella tarda mattinata odierna presso il Tribunale di Cassino, avendo formulato una richiesta di patteggiamento, venivano i condannati alla pena di anni 1 di reclusione;

COMPAGNIA DI FROSINONE

Ceccano, i militari della locale Stazione, a conclusione di mirate indagini, deferivano in stato di libertà una 43enne del luogo, poiché ritenuta responsabile di “furto aggravato”. La stessa, dopo aver asportato da un’abitazione presso la quale svolgeva attività di collaboratrice domestica monili in oro per un valore di euro 10.000,00 circa, li rivendeva presso un negozio “compro oro” del posto;

COMPAGNIA DI CASSINO

L’altra mattinata odierna i militari della Stazione di Vallerotonda, coadiuvati da quelli della Stazione di Picinisco e dal NORM della Compagni a di Cassino, nel corso di predisposto servizio antidroga, traevano in arresto nella flagranza di reato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di diverse qualità di stupefacenti (hashish e marijuana), S.M., 28enne, B.T., 27enne, V.G., 31enne, S.V., 26enne e P.A., 20enne cittadina moldava, tutti censiti (ad eccezione della donna) e domiciliati in provincia di Bologna. I predetti, controllati dai militari operanti presso l’abitazione sita in località Cardito del comune di Vallerotonda in uso a S.M. a seguito anche di segnalazione delle persone del posto insospettite del loro atteggiamento, venivano sottoposti a perquisizione domiciliare e trovati in possesso di gr.87 circa di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, nonché di nr. 671 piantine di marijuana dell’altezza di circa 30 cm, tutte in vasi abilmente sistemati in fortunosa serra all’uopo predisposta nelle pertinenze dell’abitazione. Inoltre si rinvenivano euro 700,00 in contanti in banconote di vario taglio, materiale vario per il taglio e confezionamento di dosi di stupefacente, fertilizzante e terriccio per il travaso delle piantine. Tutto il materiale sopra riportato veniva sottoposto a sequestro. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, venivano associati presso la Casa Circondariale di Cassino e quella di Roma Rebibbia - Sezione Femminile (si allegano foto della droga sequestrata);

Cassino, i militari del NORM della locale Compagnia, nel corso di predisposto servizio antidroga, traevano in arresto nella flagranza del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” T.N., 25enne già censito e C.G., 23enne, entrambi di Cassino. I predetti, controllati dai militari operanti a bordo di autovettura Lancia in quella via Garigliano, venivano sottoposti a perquisizione personale e veicolare e trovati in possesso di gr.22 circa di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, celata nella tasca dei pantaloni del 23enne. Lo stupefacente rinvenuto veniva sequestrato. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, venivano associati presso la Casa Circondariale di Cassino

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba d’acqua nel nord della Ciociaria e tra Colleferro e Valmontone (video)

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Ceccano, riprende la moglie con una telecamera mentre fa sesso con un altro, incriminato per stalking

  • Cassino, il video virale del rapper nigeriano che 'vola' mentre canta le bellezze della città

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento