Nord CiociariaToday

Paliano, denunciato 70enne. Cassino, madre di due figli occupa casa ATER abusivamente

Ieri, in Ceccano, i militari del NORM della Compagnia di Frosinone, coadiuvati dal personale della locale Stazione, traevano in arresto un 30enne del luogo in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare .

Ieri, in Ceccano, i militari del NORM della Compagnia di Frosinone, coadiuvati dal personale della locale Stazione, traevano in arresto un 30enne del luogo in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare .

Il provvedimento veniva emesso dalla competente A.G. poiché, l’arrestato, nell’estate del 2012, si rendeva responsabile di violenza sessuale di gruppo aggravata nei confronti di una prostituta rumena, unitamente ad altre quattro persone già colpite dal provvedimento.

L’arrestato al termine delle formalità di rito veniva posto agli arresti domiciliari.

Decorsa notte, in Ceccano e Ripi , i militari del NORM della Compagnia di Frosinone, unitamente a quelli delle locali Stazioni, nel corso di controlli alla circolazione stradale, deferivano in stato di libertà:

- un 28 enne della provincia di Latina, per “guida in stato di ebbrezza” alcolica, poiché a seguito di controllo etilometrico veniva trovato con un tasso alcolemico superiore ai valori consentiti dalla normativa vigente;.

- un 76 enne del luogo, per “guida senza patente”, poiché sorpreso alla guida di autovettura nonostante la sua patente fosse stata in precedenza revocata.

Inoltre, nell’ambito di specifica attività, tesa a contrastare la commissione dei reati predatori, inoltravano, ricorrendone i presupposti di legge, nr. 3 proposte per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con Foglio di via obbligatorio nei confronti di altrettante persone. In particolare nei confronti di:

- due 38enni di Frosinone in quanto sorpresi mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi di esercizi commerciali del luogo;

- un 36 enne fermato e controllato mentre si aggirava con fare sospetto nella zona residenziale.

COMPAGNIA DI ALATRI

Decorsa notte, in Vico nel Lazio, i militari della locale Stazione, deferivano in stato di libertà' alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, due persone del luogo, poiché resesi responsabili del reato di “possesso ingiustificato di arnesi da scasso e guida senza patente”.

I militari operanti, a seguito di perquisizione personale e veicolare, rinvenivano occultati all’interno dell’autovettura in uso ai predetti, diversi arnesi da scasso. Inoltre, il conducente era sprovvisto di patente di guida nonchè privo di assicurazione obbligatoria. L’autovettura, nel medesimo contesto operativo veniva posta sotto sequestro amministrativo

Nei confronti dei predetti, altresì, ricorrendone i presupposti di legge, veniva inoltrata la proposta per l’irrogazione della misura del foglio di via obbligatorio, con divieto di far ritorno nel comune di Vico Del Lazio per anni tre.

In Alatri, i militari del N.O.R.M. –Aliquota Radiomobile, nell’ambito di un predisposto servizio per il controllo del territorio, teso a contrastare lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti, segnalavano alla Prefettura di Roma, un cittadino rumeno residente in Roma poiché resosi responsabile di “ detenzione illecita di sostanze stupefacenti per uso personale”.

Il predetto, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di grammi 0,800 di sostanza stupefacente del tipo “Hashish” sottoposta a sequestro.

Medesimo veniva sorpreso in compagnia di un suo connazionale sempre residente nella Capitale.

Ricorrendone i presupposti di Legge, inoltre, nei confronti dei predetti, veniva inoltrata proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di far ritorno nel Comune di Alatri per anni tre.

COMPAGNIA DI ANAGNI

In Paliano, i militari della locale Stazione, al termine di specifica attività, connessa alla verifica delle armi, deferivano in stato di libertà, un 70enne del luogo, poiché resosi responsabile di “detenzione abusiva di arma da fuoco ed omessa custodia”.

Nel corso di una ispezione domiciliare, il predetto, veniva trovato in possesso di due armi da fuoco, regolarmente detenute, ma non custodite secondo le tassative prescrizioni vigenti in materia, nonché di un fucile calibro 12 non denunciato all’Autorità di Pubblica Sicurezza.

Tutte le armi venivano, pertanto, sottoposte a sequestro

COMPAGNIA DI CASSINO

In Cassino, i militari della Stazione Capoluogo, nell’ambito di un servizio per il controllo del territorio, deferivano in stato di libertà, una 32enne residente nel cassinate, poiché resasi responsabile del reato di “invasione di edificio e danneggiamento”. La predetta, madre di due bambini in tenera età, dopo aver forzato la porta d’ingresso, occupava un appartamento di proprietà ATER sito in questo centro, che fino a pochi giorni prima era abitato da una 88enne, deceduta.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • “Vivo con le volpi dentro casa”. Con i lavori al polo logistico colleferrino gli animali scappano in cerca di cibo (video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento