Nord CiociariaToday

Piglio, la città scossa dalla morte della piccola Elena Cicerchia. Mercoledì alle 15 i funerali

ULTIMA ORA: Mercoledi 26 alle ore 15 presso la chiesa di San Giovanni a Piglio ci saranno i funerali della Piccola Elena Cicerchia, la notizia è di queste ultime ore ed ora si attendono i risultati dell'autopsia effettuata oggi per capire le cause...

ULTIMA ORA: Mercoledi 26 alle ore 15 presso la chiesa di San Giovanni a Piglio ci saranno i funerali della Piccola Elena Cicerchia, la notizia è di queste ultime ore ed ora si attendono i risultati dell'autopsia effettuata oggi per capire le cause del deceso della piccoletta. Intanto, la direzione della ASL ha avviato un’indagine interna per conoscere tutti gli aspetti dell’accaduto. Già nelle prossime ore quindi la documentazione arriverà all’attenzione della Prof.ssa Mastrobuono anch’essa rimasta molto colpita dalla vicenda.

A distanza di due giorni dalla tragica morte della piccola Elena Cicerchia, la bimba di soli 7 giorni che ha smesso di respirare domenica mattina al Policlinico Casilino di Roma, la cittadina di piglio è ancora sconvolta dalla notizia e c’è chi cerca di darsi una spiegazione su come sia potuta succedere una cosa del genere, mentre da Roma l’associazione CODICI lancia qualche dubbio sul funzionamento del sistema sanitario. A parlare è il sindaco Tommaso Cittadini che di professione fa il medico: “Cosa sia accaduto veramente ancora non lo sa nessuno. La bimba era uscita in perfetto stato di salute dopo il parto dall’ospedale. Credo che non possiamo parlare di malasanità ma di sfortuna e basta e di un fatto non prevedibile. Ora aspettiamo l’esito dell’autopsia per capire meglio il problema”.

Oggi la notizia dell’ennesima tragedia: una neonata di otto giorni è morta all’ospedale Casilino di Roma in seguito ad una crisi respiratoria, probabilmente legata a problemi cardiaci. “Un altro caso di malasanità o una tragica fatalità? Si chiede Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale del Codici – Casi come questi, di enorme gravità, non devono essere presi con superficialità. È doveroso andare a fondo alla questione e scoprire eventuali responsabilità. Per questo l’Associazione Codici invia un Esposto alla Procura della Repubblica per far luce sulla vicenda”.

La bambina domenica mattina aveva mostrato difficoltà di respirazione, così i genitori hanno deciso di portarla all’ospedale di San Benedetto di Alatri. E’ stata soccorsa da un pediatra e da un anestesista, ma a causa delle sue condizioni è stata intubata e ne è stato disposto il trasferimento in un’altra struttura sanitaria. La bimba è stata trasportata con un’ambulanza con un neonatologo a bordo all’ospedale Casilino di Roma, dove purtroppo è poi spirata (fonte Messaggero).

“Le tragiche notizie apprese negli ultimi giorni dalle cronache sono di una gravità sconcertante – continua Ivano Giacomelli – Sicuramente dovranno essere effettuati accertamenti e indagini per stabilire se i comportamenti di medici e personale sanitario siano stati regolari o abbiano mostrato delle inefficienze. Non vogliamo fare di tutta l’erba un fascio, ma vogliamo difendere le vittime della malpractise medico-sanitaria che oggi sono sempre più svantaggiate. Nel periodo attuale infatti non facciamo altro che assistere a forme di tutela e leggi create ad hoc in favore della categoria dei medici. Con la campagna “Le vittime non siete voi” vogliamo stare dalla parte delle vere vittime che si scontrano con le inefficienze e i problemi della sanità italiana”.

Le vittime non siete voi non è solo uno slogan ma è l’urlo che molti pazienti o loro familiari alzano nei confronti di quei medici che si sentono il capro espiatorio, il facile bersaglio da colpire con ingiuste denunce. E’ l’urlo contro un sistema lacunoso che ha perso di vista la centralità del paziente. L’Associazione Codici percorrendo virtualmente l’Italia da Nord a Sud in un viaggio drammatico tra inefficienze, carenze ed incurie per raccogliere storie, purtroppo ordinarie, di malasanità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Daniele Flavi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da Frosinone 700 mila mascherine riutilizzabili fino a 50 volte

  • Coronavirus, bollettino 25 marzo: morto, purtroppo, il 62enne frusinate Gaetano Corvo, docente in pensione

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Coronavirus in Ciociaria: non uno ma due morti. In tutto 167 positivi, anche alla Città Bianca

  • Perde il controllo del grosso tir e si intraversa su via Palianese (foto e video)

  • Coronavirus, scoppia il caso Città Bianca: ben 16 positivi nella Casa di Cura di Veroli

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento