Nord CiociariaToday

Filettino, a secco il lago del Pertuso sotto accusa l'Enel

Dura presa di posizione del Sindaco De Meis che chiede un incontro in Regione Di sicuro l'angolo più suggestivo e gradevole del Parco Naturale dei Monti Simbruini (l’area verde più grande del Lazio) è la sorgente del Pertuso, sita tra i Comuni...

Il Laghetto del Pertuso a secco

Dura presa di posizione del Sindaco De Meis che chiede un incontro in Regione

Di sicuro l'angolo più suggestivo e gradevole del Parco Naturale dei Monti Simbruini (l’area verde più grande del Lazio) è la sorgente del Pertuso, sita tra i Comuni di Trevi nel Lazio e Filettino, che rappresenta la principale sorgente perenne che alimenta il fiume Aniene, un'imponente roccia serra l'Aniene in una gola e lo rende impetuoso e candido, la chiusa ha originato un laghetto artificiale.

Nei giorni scorsi, il lago del Pertuso è stato prosciugato a causa di una captazione indiscriminata da parte dell’Enel. Il Sindaco di Filettino Paolo De Meis, condanna quest’ennesimo atto sventurato e chiede un tavolo di concertazione con l’Assessorato all’Ambiente della Regione Lazio. “Ho inoltrato una richiesta all’Assessorato Regionale all’Ambiente–ha commentato il Sindaco Paolo De Meis- per un tavolo di concertazione al quale è chiesta la presenza dei sette Sindaci dell’area del Parco dei Monti Simbruini, dello stesso Ente Parco e dell’Enel. Quella della captazione irregolare da parte dell’Enel non è la prima volta che accade, ogni volta che ha bisogno di energia scarica in modo anomalo tutta l’acqua , senza lasciare un minimo vitale creando un disastro ambientale continuo. E’ necessario dunque che da quest’incontro, che sollecitiamo avvenga il prima possibile presso la sede regionale, vengano fatte le dovute prescrizioni, affinchèquesto sfruttamento indiscriminato, con ulteriore depauperamento delle risorse di un territorio già depresso e gravemente compromesso, delle risorse idriche all’interno del Parco cessi”. Posizione unanime anche da parte del Primo Cittadino di Trevi Nel Lazio Silvio Grazioli, che lo scorso ottobre, a causa di un corposo abbassamento del livello del lago del Pertuso chiese chiarimenti all’Enel, ed oggi a distanza di tre mesi la situazione si è ripetuta, ma in modo molto più grave.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna rom occupa appartamento di un anziano deceduto, i vicini si ribellano: scoppia la baraonda

  • Lotta alla prostituzione sullo stradone Asi. Multe a meretrici e “papponi”

  • Ceprano-Frosinone, maxi tamponamento tra due camion in A1. Diversi i feriti

  • Cassinate, schianto lungo la Casilina, un'auto ribaltata e un furgone distrutto (foto)

  • Cade in dirupo sui monti di Terelle, corsa contro il tempo dei soccorritori

  • Centraline per auto contraffatte, azienda ciociara nei guai: 29 denunciati

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento