Nord CiociariaToday

Frosinone, Pompeo: “il voto di ieri sul servizio idrico una potentissima volonta’ dell’intero territorio”

Garantire un servizio idrico funzionale e tutelare i cittadini/utenti. E’ questo il senso del voto espresso dalla Conferenza dei sindaci dell’Ato5.

Antonio Pompeo

Garantire un servizio idrico funzionale e tutelare i cittadini/utenti. E’ questo il senso del voto espresso dalla Conferenza dei sindaci dell’Ato5. Non una battaglia ideologica, ma l’affermazione delle regole, così come disciplinato nella Convenzione col gestore sottoscritta nel 2003 e, nello stesso tempo, l’affermazione di un diritto: quello dell’acqua come bene primario”. E’ quanto dichiara il Presidente della Provincia di Frosinone e Presidente dell’AATO5 Antonio Pompeo.

“In merito a quanto recita la Convenzione, considerato che la gestione del servizio nel nostro territorio non è soddisfacente, che troppe sono le criticità che emergono quotidianamente, l’Assemblea, sulla scorta di un percorso avviato a partire dall’approvazione delle tariffe e del Piano di investimenti con cui l’Ambito si è messo nelle condizioni di contestare il Gestore, ha avviato il procedimento per la risoluzione contrattuale. Il procedimento scaturisce dal lavoro fatto dalla Sto, su espresso mandato della Consulta d’ambito, che ha prodotto una relazione sulle inadempienze aggiornata al 2015 e i dati sull’avanzamento dei lavori del Piano di Investimenti. Su questi due documenti, ai sensi dell’art. 34 della Convenzione, è stata attivata la procedura della diffida ad adempiere entro 180 rispetto alle contestazioni, un tempo congruo quantificato sempre dalla Struttura Tecnico Operativa”.

“Di pari passo, l’Assemblea ha votato anche un emendamento che impegna il Presidente dell’Ato5 a sollecitare la Regione Lazio affinché sia data piena attuazione alla L.R. 5/2014 che si prefigge l’obiettivo di favorire le condizioni per la definizione e lo sviluppo di un governo pubblico e partecipativo dell’intero ciclo integrato dell’acqua, in grado di garantirne un uso sostenibile e solidale, attraverso la proposta di legge regionale n°238 del 2015, e di favorire il coinvolgimento dei Comitati nella modifica della Carta dei Servizi accogliendo quelle proposte che meglio tutelano gli utenti. In particolare, sulla rateizzazione delle fatture, la morosità, la riduzione del flusso per morosità”.

“Questi due aspetti non vanno tenuti separati ma vanno considerati nel loro insieme, perché avere un servizio idrico funzionale ha bisogno sia di un gestore adempiente rispetto a questo requisito, ma anche di un quadro normativo che metta in condizione i territori di essere garantiti nei riguardi del gestore stesso. Ecco perché considero di straordinaria valenza la votazione di ieri. Una votazione palese, ci tengo a sottolineare, che è prima di tutto un atto di valore politico di straordinaria valenza e che rappresenta la volontà di un intero territorio”. E’ quanto afferma il Presidente della Provincia, Antonio Pompeo. ALFIERI VOTA A FAVORE DELL’AVVIO DELLE PROCEDURE PER LA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO ACEA

Il Sindaco Alfieri: «Una votazione che sostiene le nostre intenzioni di mantenere pubblica l’acqua»

Il 18 febbraio presso il Salone di Rappresentanza della Provincia, l’Assemblea dei Sindaci dell’Ato 5 ha votato la risoluzione del contratto con Acea, da anni gestore del servizio idrico integrato provinciale, e ha detto “no” all’ipotesi di fusione tra Acea Ato 5 e Acea Ato 2. Ben 74 voti a favore della diffida, tra cui il voto del Sindaco di Paliano Alfieri, un voto contrario e 10 assenti. Praticamente la società riceverà una diffida ad adempiere a tutti gli oneri contrattuali finora non rispettati entro sei mesi, e trascorso tale periodo, se Acea non avrà provveduto a mettersi in regola, potrà essere avviata la rescissione del contratto.

I 75 Sindaci dell'Ato 5 si stanno quindi muovendo per definire le strategie politiche più redditizie in vista dell'ormai prossimo voto sulla delibera che prevede, appunto, la risoluzione del contratto con Acea, a causa di tutta una serie di inadempienze, come del resto più volte e da più parti richiesto.

«A Paliano ancora non siamo gestiti da Acea Ato5 in quanto il nostro servizio idrico è gestito dalla nostra Amea e non abbiamo nessuna intenzione come Amministrazione di cedere il servizio ad Acea. Avanti così e spingiamo tutti insieme per l’attuazione della legge regionale n.5 ». Così ha commentato il Sindaco Alfieri.

PROVINCIA, GARANTITA l’ASSISTENZA SPECIALISTICA FINO AL TERMINE DELL’ANNO SCOLASTICO 2015-2016

Assistenza specialistica per gli alunni con disabilità degli istituti superiori garantita fino al termine dell’anno scolastico 2015-2016. La Regione Lazio, di concerto con le amministrazioni provinciali e nelle more del processo di riordino complessivo delle funzioni, ha provveduto a stanziare le necessarie risorse per assicurare la continuità dell’importante servizio su tutti i territori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Alla Provincia di Frosinone sono stati assegnati circa 500mila euro. Un risultato frutto del percorso di condivisione costante tra gli uffici regionali e il settore delle Politiche sociali dell’Amministrazione provinciale. Di tale continuità, gli uffici della Provincia hanno già informato gli istituti scolastici interessati.

“Attraverso un dialogo costante con la Regione Lazio – ha spiegato il Presidente Antonio Pompeo – il servizio di assistenza specialistica è garantito fino al termine dell’anno scolastico. Un modello di lavoro che valorizza le Province, che viene incontro alle necessità degli studenti e delle loro famiglie e che dà piena attuazione ai doverosi interventi che integrano le politiche sociali con il diritto allo studio. Un ringraziamento al Presidente Zingaretti, all’Assessore Smeriglio, agli uffici regionali e al nostro settore per il lavoro svolto”.

“Ringraziamo la Regione Lazio per il costante e continuo impegno a sostegno dell’integrazione scolastica e assistenza specialistica per gli alunni con disabilità – ha dichiarato il consigliere con delega ai servizi sociali Andrea Velardocchia - Tale servizio si va ad inquadrare in quello più generale del diritto allo studio, che rappresenta uno dei punti fondanti del nostro sistema democratico. Come preannunciato dal Vice Presidente Smeriglio, assessore competente al settore scuola, in attesa che la definizione delle funzioni tra Regione e Provincia vengano definite con certezza, con la futura approvazione della legge regionale di riordino delle stesse, il lavoro e l'attenzione degli Enti preposti su temi essenziali come il sostegno alla disabilità e al diritto allo studio, non è venuto mai meno e tale sarà anche in futuro. Ciò avvalorato dal fatto che la Regione sta portando avanti un percorso di condivisione con le Province nel campo dell'integrazione scolastica, come in altre materie, valorizzando così modelli avanzati consolidatisi nel tempo sui territori, per adottare anche soluzioni omogenee in grado di soddisfare le esigenze di studenti, famiglie e personale docente. Tutto questo dimostra come le Amministrazioni Zingaretti e Pompeo lavorano in sinergia, per creare un welfare di comunità basato sull'inclusione e la partecipazione attiva”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Ceccano, è Marcello Pisa il morto trovato nel carrello. Nuovi dettagli raccapriccianti

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Ceccano, Marcello Pisa morto non lontano dal carrello in cui è stato trovato

  • Scandalo alla Croce Rossa, il presidente denuncia ammanchi per 300 mila euro

  • Amazon a Colleferro, al via la selezione per i magazzinieri. Ecco come fare per candidarsi

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento