Nord CiociariaToday

Frosinone, rimozioni ospedale illeggittime Maria Spilabotte: “restituite i soldi”. Sora, per il tribunale una vittoria del territorio

Il Tribunale del Riesame ha respinto il ricorso della ditta ribadendo che le rimozioni e le modalità con cui le auto venivano caricate sui carro-attrezzi presso l’Ospedale di Frosinone erano espletate in modo irregolare.

Il Tribunale del Riesame ha respinto il ricorso della ditta ribadendo che le rimozioni e le modalità con cui le auto venivano caricate sui carro-attrezzi presso l’Ospedale di Frosinone erano espletate in modo irregolare. La Senatrice Maria Spilabotte commenta: “Sono stata l’unica ad intervenire su questa vicenda e probabilmente avevo visto lungo. Avevo già sottolineando in primis l’assoluta mancanza di buon senso, considerando soprattutto il contesto ambientale: in ospedale la gente va a trovare i propri cari, che sono malati. Tornare alla macchina e vedere le ganasce bloccanti e poi dover pagare delle multe salate per riprendere l’automezzo è davvero una spiacevole situazione. Sapere che queste sono state effettuate in modo illegittimo aggrava ancor di più la vicenda. Mi auguro che tutte le persone rimaste vittime di questo abuso possano riavere i soldi. Da parte mia mi attiverò per conoscere la fattibilità e le procedure”.

Tribunale Di Sora, la Senatrice Spilabotte Precisa: “E’ Una Vittoria Del Territorio, Ridicolo Attribuire Meriti Di Parte”

“E’ una vittoria del territorio, ridicolo attribuire meriti di parte”. Così la Senatrice Maria Spilabotte replica alle dichiarazioni apparse sul giornale dell’assessore comunale Paola D’Orazio in merito al Tribunale di Sora. Prosegue Spilabotte: “Ho trovato totalmente inopportune le dichiarazioni della D’Orazio sul provvedimento di sospensione della chiusura del Tribunale. Appropriarsi di una vittoria del territorio e tentare di attribuire dei meriti di parte è fuori luogo ed al limite del ridicolo. Ci tengo a ricordare che la sottoscritta ha presentato una interrogazione al Ministro sulla questione ed in sede di Commissione due Senatori, Casson del PD e Malan del PDL, hanno chiesto di prorogare i termini per il riordino delle sedi di giudizio. Infine, se proprio vogliamo fare delle precisazioni, è bene ricordare che alle ultime elezioni politiche il PDL non ha eletto alcun rappresentante in Parlamento della nostra provincia. Nessuno si vuole prendere dei meriti, ma le prese in giro nei confronti dei cittadini non le accettiamo”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento