Nord CiociariaToday

Paliano, Buschini e la Bianchi al fianco delle maestranze dello stabilimento Italia Alimentari

Il consigliere regionale Mauro Buschini e la consigliera Daniela Bianchi al fianco delle maestranze dello stabilimento Italia Alimentari S.p.A. di Paliano

Bianchi Buschini

Il consigliere regionale Mauro Buschini e la consigliera Daniela Bianchi al fianco delle maestranze dello stabilimento Italia Alimentari S.p.A. di Paliano

Il Presidente della Commissione Bilancio Buschini e l'On. Bianchi, dopo le vicende dello scorso luglio che hanno portato all'inaspettata chiusura dello stabilimento che si occupa della lavorazione di carni bovine Italia Alimentari S.p.A. di Paliano (Fr), si sono fatti parte attiva per impegnare il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, l'assessore al Lavoro Lucia Valente e l'assessore allo Sviluppo Guido Fabiani, "a porre in essere tutte le iniziative utili atte a scongiurare la chiusura di Italia Alimentari al fine del reintegro dei dipendenti e della ripresa della produzione nel medesimo sito di Paliano".

L'esponente del Partito Democratico Buschini e la collega di "Per il Lazio" Bianchi, infatti, hanno presentato una mozione al Presidente del Consiglio Regionale Leodori, proprio al fine di tutelare i 36 lavoratori in difficoltà per la recente chiusura del loro sito produttivo. "In data 19/08/2014 - un sunto della mozione - l'azienda in maniera inaspettata e tale da non poter mettere in essere azioni di contrasto, annunciava la chiusura dello stabilimento, la procedura di licenziamento collettivo e la messa in mobilità delle maestranze ordinando la rimozione dei macchinari dallo stabilimento di Paliano per spostarli in altri siti produttivi dello stesso gruppo in altre province italiane; tale grave atteggiamento dell'azienda, ha comportato la netta presa di posizione contraria delle rappresentanze sindacali e di tutta la comunità di Paliano e, dopo svariati incontri tra le OO.SS. nazionali e territoriali, l'azienda e la Regione Lazio, il Gruppo Cremonini di Italia Alimentari ha tramutato la procedura di licenziamento collettivo e la messa in mobilità delle maestranze in procedura di CIGS per crisi aziendale e cessazione di attività a zero ore per tutti i dipendenti dal 28/8/2014 al 27/8/2015; pur registrando il segnale positivo da parte dell'azienda, rimane grave la chiusura dello stabilimento che fino a luglio 2014 ha avuto regimi produttivi tali da richiedere spesso prestazioni di lavoro straordinarie, palesando così non una crisi di settore, bensì la volontà aziendale di spostare la produzione in altri siti, creando grave nocumento alla nostra realtà territoriale; il consiglio regionale, per quanto premesso, impegna dunque la giunta regionale guidata dal Presidente Nicola Zingaretti a scongiurare la fine delle attività dell'Italia Alimentari S.p.A. nello stabilimento di Paliano, a porre in essere tutte le iniziative utili per salvaguardare l'occupazione dei dipendenti e a concordare le iniziative con altre regioni interessate degli insediamenti di Italia Alimentari S.p.a. al fine unico di tutelare i dipendenti della sede di Paliano".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento