Nord CiociariaToday

Regione,  Buschini: dal governo Zingaretti 5,6 milioni agli enti che hanno assunto Lsu nelle annualità 2010/2012

"Con una recente determinazione, la Regione Lazio ha impegnato la somma di 5,6 milioni di euro nell’esercizio finanziario 2014 'per il rimborso dei costi sostenuti dagli enti che hanno effettuato le assunzioni di lavoratori socialmente utili nelle...

Buschini Preside una Commissione

"Con una recente determinazione, la Regione Lazio ha impegnato la somma di 5,6 milioni di euro nell’esercizio finanziario 2014 'per il rimborso dei costi sostenuti dagli enti che hanno effettuato le assunzioni di lavoratori socialmente utili nelle annualità 2010/2012'. Oltre 3 milioni di euro e, quindi, la parte maggiore di questi fondi, saranno destinati ai Comuni ciociari. Una buona notizia per i Comuni e per i lavoratori socialmente utili, i quali hanno vissuto questi ultimi anni con grandi incertezze".

A renderlo noto, è il consigliere regionale democratico e Presidente della Commissione Bilancio Mauro Buschini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'ennesima dimostrazione - ha spiegato Buschini - del cambiamento radicale intrapreso da un anno e mezzo in questa Regione, prima del nostro insediamento conosciuta nelle classifiche italiane esclusivamente per i debiti con gli enti e i cittadini. Dopo l'intesa raggiunta con il ministero, grazie al lavoro del Presidente Zingaretti e dell'assessore Lucia Valente, con la convenzione attuativa della riapertura del bacino Lsu con il rientro dei lavoratori presso i comuni, ora lo stanziamento dei fondi per onorare i debiti pregressi: la Regione Lazio è tornata ad essere un'amministrazione che paga i suoi creditori e un interlocutore sano per tutti, dai cittadini passando per le imprese, arrivando agli Enti. Stiamo pagando 8,3 miliardi di debito e nel 2015 i tempi di evasione delle fatture si allineeranno agli standard europei, mentre prima di noi questa Regione pagava a mille giorni, un periodo di tempo lontano da ogni logica di mercato e che ha strozzato migliaia di imprese del nostro territorio. C'è ancora molto da fare, ma l'inversione di rotta è evidente ed inizia a dare i frutti sperati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Cassinate, esplode una bomba da guerra in un campo dove bruciavano sterpaglie

  • Coronavirus, infermiera positiva 'evade' dalla quarantena e torna al lavoro in ospedale

  • Coronavirus, trend dei contagi stabile in Ciociaria. Una 15enne trasferita da Frosinone al Bambino Gesù

  • Coronavirus, contagi raddoppiati in poche ore a Valmontone

  • Coronavirus, la storia di Pina, Vigile del Fuoco discontinuo che sta combattendo per la vita

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento