Nord CiociariaToday

Regione, Buschini presenta una proposta legge sul ‘Cammino di San Benedetto. Approvata mozione per le terme di Fiuggi

Il consigliere regionale democratico Mauro Buschini, ha presentato oggi una proposta di legge denominata “Disposizioni per la valorizzazione culturale, turistica e ambientale degli itinerari benedettini”.

La splendida cascata naturale che si incontra sul cammino di San Benedetto_3059

Il consigliere regionale democratico Mauro Buschini, ha presentato oggi una proposta di legge denominata “Disposizioni per la valorizzazione culturale, turistica e ambientale degli itinerari benedettini”.

“L’obiettivo – ha spiegato Buschini – è quello di valorizzare i luoghi laziali visitati da San Benedetto, Patrono d’Europa, durante il viaggio che lo portò da Norcia, città natale, a Cassino, dove fondò la famosa abbazia e dove scrisse la regula benedicti: Ora et Labora. La Proposta di Legge che presento sarà lo strumento normativo attraverso cui agire per valorizzare, soprattutto in termini di sviluppo turistico ed economico, lo storico cammino e l’intero patrimonio culturale e paesaggistico che si dipana attorno ad esso”.

“Si intende valorizzare – ha continuato Buschini - un ‘cammino religioso’anche in vista del prossimo Giubileo che sarà una grande occasione per il Lazio di farsi conoscere e apprezzare da milioni di pellegrini, ai quali bisogna proporre un’offerta turistica di qualità e che includa, oltre Roma, mete spirituali non ancora conosciute o non ancora pienamente valorizzate. La proposta di legge, inoltre, si rende necessaria perché la presenza di tante persone che ogni anno ripercorrono l’itinerario benedettino, non si traduce quasi mai in economia e nei luoghi visitati del nostro territorio nelle loro vicinanze anche a causa della mancanza di infrastrutture che limita la fruibilità del percorso: sono assenti, in sostanza, strutture ricettive, collegamenti, indicazioni, aree attrezzate di sosta, e tutto ciò che potrebbe rappresentare un’offerta turistica integrata capace di creare ricadute economiche sul territorio laziale e della Provincia di Frosinone in particolare. Tale PL vuole anche raccogliere l’interesse che in questi ultimi mesi diversi enti, istituzioni ed operatori stanno mostrando verso il cammino di San Benedetto”.

I dettagli della proposta di legge saranno illustrati in un’apposita conferenza stampa che si terrà lunedì 4 maggio alle ore 11.30 presso la sede della Camera di Commercio di Frosinone.

BUSCHINI: “APPROVATA ALL’UNANIMITÀ LA MIA MOZIONE SULLE TERME DI FIUGGI”

“Ho presentato oggi in consiglio regionale una mozione, approvata all’unanimità, in merito alla situazione delle Terme di Fiuggi con un duplice intento: da un lato quello di focalizzare l’attenzione sulla situazione attuale che sembra essere in via di risoluzione e dall’altro aprire un ragionamento di prospettiva sull’importante realtà termale”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale Mauro Buschini.

“L’attuale gestore delle Terme ha arbitrariamente sospeso le attività interrompendo, ad esempio, anche la manutenzione del campo da golf che rappresenta, anch’esso, un’offerta turistica economicamente molto rilevante. Ciò comporta senz’altro un danno di immagine per un marchio posizionato nel mercato mondiale oltre che un limite alle prenotazioni in vista della stagione estiva: ovvio che la ripercussione maggiore si ha sul bacino dei lavoratori impiegati nelle terme che non percepiscono stipendio da oltre dieci mesi. L’attuale gestore ha ormai concluso la propria esperienza ed a breve sarà nominato un curatore fallimentare. Inoltre, dopo l’accordo di programma finanziato dalla Regione di investimenti sulle Terme, la società gestrice non ha completato il piano e ciò, insieme ai mancati interventi economici, ci vede protagonisti nell’impegnare la Regione ad adoperarsi affinché possa sostenere l’azione del Comune e sostenere i tanti lavoratori che chiedono di essere pagati e riprendere l’attività”.

Buschini, oltre alla situazione attuale, ha parlato anche del futuro che attende uno dei centri termali più importanti di Italia: “Credo che dentro il programma di reindustrializzazione del Lazio, un’attenzione particolare vada riservata a Fiuggi. Bisogna insediare il tavolo istituzionale che sia capace da un lato di dare sostegno per risolvere la situazione attuale, dall’altro programmare interventi e investimenti per garantire a Fiuggi un futuro importante”.

“Un segnale importante – ha detto il vicesindaco Alberto Festa - e non scontato che viene da tutta la Regione Lazio grazie ad una proposta dell’on. Buschini e che conferma definitivamente il sostegno dell’amministrazione regionale alla nostra comunità e al lavoro impegnativo che sta affondando l’amministrazione comunale guidata da Fabrizio Martini”.

LAZIO, PETRANGOLINI: MOZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE PER ABOLIRE ARMI NUCLEARI È BUONA POLITICA

“La mozione per l’abolizione delle armi nucleari approvata oggi dal Consiglio regionale del Lazio all’unanimità, con il contributo attivo e il voto di tutte le forze politiche rappresentate in aula, dimostra che esiste ancora una buona politica capace di dialogare, unire e costruire”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
A parlare è Teresa Petrangolini, consigliere regionale Pd del Lazio, prima firmataria della mozione regionale che prevede l’adesione del Consiglio regionale del Lazio alla campagna ‘Senzatomica’ per una convenzione per l’abolizione delle armi nucleari.

“A 70 anni dall’immane tragedia del lancio dei primi ordigni nucleari su Hiroshima e Nagasaki – ricorda Petrangolini - la minaccia delle armi nucleari non appartiene al passato ma è ancora un drammatico pericolo dei nostri giorni. Per questo motivo, il Consiglio regionale del Lazio ha scelto oggi di aderire alla Campagna Senzatomica, promossa dall’Istituto buddista Soka Gakkai, che ha lo scopo di informare, sensibilizzare e dare voce alle persone rispetto all’urgenza di un mondo libero da armi nucleari”.

“Con questa mozione – spiega Petrangolini - ci rivolgiamo al Presidente Nicola Zingaretti affinché contribuisca a far sì che le Istituzioni italiane ed internazionali traducano in credibili e autorevoli azioni ufficiali il diritto ad un mondo libero dalle armi nucleari. In particolare, è cruciale che il Ministero degli Affari Esteri e il Ministero della Difesa diventino promotori in sede internazionale dell’avvio delle trattative per l’elaborazione del testo definitivo della Convenzione sull’Abolizione delle armi nucleari”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Coronavirus, bollettino 25 marzo: morto, purtroppo, il 62enne frusinate Gaetano Corvo, docente in pensione

  • Coronavirus, muore dopo essere guarito dal Covid-19

  • Perde il controllo del grosso tir e si intraversa su via Palianese (foto e video)

  • Coronavirus, scoppia il caso Città Bianca: ben 16 positivi nella Casa di Cura di Veroli

  • Coronavirus, boom di decessi in provincia di Frosinone tra gli ormai 315 casi positivi

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento