Nord CiociariaToday

Roccasecca, il Comune investe in sicurezza stradale. Colle San Magno, presentato il libro della D'Aniello

Programmati interventi di manutenzione per le vie cittadine di maggiore traffico, tra le quali via Rivolta. Il Comune di Roccasecca investe in sicurezza stradale. Stanno per partire, a breve, tutta una serie di interventi e di lavori finalizzati...

Romina e amministratori

Programmati interventi di manutenzione per le vie cittadine di maggiore traffico, tra le quali via Rivolta. Il Comune di Roccasecca investe in sicurezza stradale. Stanno per partire, a breve, tutta una serie di interventi e di lavori finalizzati alla manutenzione delle strade cittadine, in particolare nei pressi delle zone più trafficate, come le scuole e gli edifici di pubblico interesse. Tra le strade interessate dagli interventi, un lavoro sostanzioso riguarderà via Rivolta e a seguire anche diverse altre zone.

"La sicurezza e la manutenzione delle nostre strade rappresenta un impegno e un obiettivo prioritario per la nostra amministrazione - ha dichiarato il sindaco di Roccasecca Giovanni Giorgio - per questo stiamo programmando interventi e lavori sulla rete viaria cittadina".

"Daremo priorità - ha concluso il sindaco - a quelle strade in cui maggiore è la circolazione e più interessano i centri abitati, le scuole e gli edifici pubblici. Particolare attenzione rivolgeremo a via Rivolta. A seguire anche altre arterie del paese".

COLLE SAN MAGNO, PRESENTATO IL LIBRO DI ROMINA D’ANIELLO, “LA BAMBINA CHE NON SAPEVA GIOCARE”

La Sala consiliare del Comune di Colle San Magno ha ospitato la presentazione del libro di Romina D’Aniello, “La bambina che non sapeva giocare”. Nel libro, la giovane scrittrice, ha raccontato la storia di Anna Ruggero, una donna di Coreno Ausonio a cui la vita ha offerto molte prove da superare: un’infanzia difficile, il dramma della guerra, un contesto culturale e sociale - quello del territorio della Valle dei Santi negli anni a cavallo del secondo conflitto bellico - fatto di stereotipi e convenzioni difficili da superare. Poi l’emigrazione in Inghilterra, infine il ritorno a Coreno. Un’esistenza, però, affrontata sempre con tanta dignità, sopportazione e amore, in particolare verso la famiglia.

La storia di Anna è la storia di tante donne del nostro territorio; è la storia di un vissuto comune degli ultimi settant’anni. Un racconto-memoria, documento con il quale documentare, analizzare e testimoniare un periodo storico ben preciso, e nel contempo, lanciare un messaggio di speranza anche alle giovani generazioni in un momento di crisi come quello attuale: con la forza, con il sacrificio, con l’impegno, ce la si può fare.

Hanno partecipato alla presentazione del libro il sindaco di Colle San Magno Antonio Di Adamo e l’assessore alla cultura Antonio Di Nota. In più, i familiari di Anna, la figlia Franca e il figlio Michele.

“Con molto piacere abbiamo voluto ospitare la presentazione del libro di Romina D’Aniello a Colle San Magno – hanno spiegato i due rappresentanti dell’amministrazione comunale – un libro molto bello, scritto con capacità e passione, che tratta tematiche in cui tutto un territorio, quello dell’Alta terra di lavoro può riconoscersi: la guerra, l’emigrazione, il sacrificio sono i valori che hanno forgiato una generazione e che ancora oggi possono essere d’insegnamento per uscire dalla crisi, non solo economica, che viviamo. Un ringraziamento a Romina, con l’augurio di poterla avere a Colle san Magno per le sue prossime pubblicazioni”.

Dopo la presentazione del libro, trasferimento nel Museo Vivo della memoria, le cui tematiche, legate alla guerra, all’emigrazione, ben si sono armonizzate con gli argomenti trattati da Romina D’Aniello nel libro “La bambina che non sapeva giocare”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Bomba d’acqua nel nord della Ciociaria e tra Colleferro e Valmontone (video)

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento