Nord CiociariaToday

Vico nel Lazio, denunciati due ragazzi per interruzione di pubblico servizio e un pensionato che in casa aveva un fucile non segnalato

Nella giornata di ieri, in Vico nel Lazio, i Carabinieri della locale Stazione, compagnia di Alatri,

Nella giornata di ieri, in Vico nel Lazio, i Carabinieri della locale Stazione, compagnia di Alatri,

Ø deferivano in stato di libertà un pensionato del posto per detenzione illegale di armi, poiché deteneva, presso la sua abitazione, un fucile da caccia mai denunciato e non censito in banca dati;

Ø a conclusione di indagini intraprese in data 23 gennaio u.s., deferivano in stato di libertà due giovani del luogo, di cui uno minorenne, per interruzione di servizio pubblico. I predetti, a bordo di un pullman della società “Cotral”, assumevano atteggiamenti provocatori, costringendo il conducente del mezzo a fermare la corsa.

ALATRI, SEGNALATO UN FRUSINATE PER DETENZIONE ILLECITA DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Nella decorsa nottata, in Alatri, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia, ambito predisposto servizio teso a contrastare lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti, segnalavano un 22enne di Frosinone per detenzione illecita di stupefacenti per uso personale. Il giovane veniva sorpreso con gr.0,25 di cocaina, sottoposta a sequestro.

CASSINO, DENUNXCIATE TRE PERSONE CHE NON HANNO OTTEMPERATO AL FOGLIO DI VIA

Cassino, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia, nel corso di predisposto servizio per il controllo del territorio, deferivano in stato di libertà tre persone, già censite, per inosservanza del foglio di via obbligatorio. Le predette venivano sorprese in quel centro nonostante il divieto di farne ritorno per anni tre.

PIEDIMONTE SAN GERMANO, DENUNCIATO UN CITTADINO DI PONTECORVO

Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione, nel corso di predisposti servizi per il controllo del territorio, deferivano in stato di libertà un 33enne di Pontecorvo, già censito, per ricettazione e porto abusivo di arma. Nel corso della perquisizione personale e veicolare, veniva rinvenivano un carnet di assegni contenente 6 assegni in bianco della Banca Antonveneta, risultato denunciato smarrito in data 28.08.2012 da un Pontecorvese, ed uno sfollagente telescopico modello spagnolo. Nella circostanza, il suddetto, unitamente ad un 29enne di Vallemaio, già censito, ricorrendone i presupposti di legge, veniva proposto alla Questura di Frosinone per l’irrogazione del Foglio di via Obbligatorio, poiché si aggiravano con fare sospetto nei pressi di abitazioni isolate.

Gli stessi militari, a conclusione di indagini, deferivano in stato di libertà un 22enne del posto, già censito, per lesioni personali. La denuncia, scaturita dalla querela, confortata da riscontri oggettivi, sporta da un 42enne di Torino, in cui riferiva che il prevenuto, nella notte del 29.11.2013, in Piedimonte San Germano, per futili motivi lo aggrediva, colpendolo con una testata al volto che gli procurava lesioni giudicate guaribili in gg.20 s.c. dai sanitari dell’ospedale civile di Cassino.

SANT’APOLLINARE ALLONTANATO UN 45ANNI DI CERVARO

Sant’Apollinare, i militari della locale Stazione, nel corso di predisposti servizi per il controllo del territorio, intercettavano e controllavano un 45enne di Cervaro, già censito, mentre si aggirava con fare sospetto nei pressi di abitazioni isolate site in quella zona rurale denominata Selvalonga. Ricorrendo i presupposti di legge, lo stesso veniva proposto per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio.

FONTANA LIRI, ALLONTANATA UNA COPPIA DI INDESIDERATI

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fontana Liri, i militari della locale Stazione controllavano e identificavano una coppia di Isola del Liri, già censita, che si aggirava con fare sospetto nei pressi di obiettivi sensibili. Ricorrendone i presupposti di legge, i predetti venivano proposti per l’irrogazione del F.V.O. con divieto di ritorno in quel comune per tre anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con la macchina contro un guardrail lungo la Casilina, a perdere la vita è stato Danilo Riccio

  • Bimba azzannata alla testa da un cane, trasferita a Roma in elicottero

  • Segni, si accascia a terra durante una passeggiata e muore in pieno centro

  • Noto scrittore muore stroncato da una crisi respiratoria

  • Torna il Coronavirus a San Cesareo

  • Cade un albero sui binari. Traffico ferroviario sospeso per oltre due ore sulla linea Fl6 Roma-Cassino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento